--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - La decisione è stata presa questa mattina dalla prima commissione consiliare

Gli studenti universitari non pagheranno più la tassa di soggiorno

di Daniele Camilli

Condividi la notizia:

Viterbo - La prima commissione consiliare

Viterbo – La prima commissione consiliare

Viterbo - Alessia Mancini

Viterbo – Alessia Mancini

Viterbo – Gli studenti universitari non pagheranno più la tassa di soggiorno. Qualsiasi sia l’ateneo cui sono iscritti. A patto che abbia sede nella città di Viterbo.

La decisione è stata presa questa mattina nel corso della riunione della prima commissione consiliare nell’aula di Palazzo dei Priori.

La proposta è arrivata dalla giunta ed è stata approvata all’unanimità.

Finora, a non pagare la tassa erano solo gli studenti fuori sede iscritti all’università degli studi della Tuscia. Esclusi invece gli studenti iscritti ad altri atenei presenti in città. Ad esempio La Sapienza, che nella città dei Papi ha il corso di infermieristica.

Finora gli studenti fuori sede della Sapienza, pare siano un’ottantina in tutto, pagavano due euro di tassa ogni volta che soggiornavano nelle strutture ricettive di Viterbo.

Armonizziamo ed equipariamo – dichiara l’assessora allo sviluppo economico Alessia Mancini – le agevolazioni previste dall’articolo 5 a tutti gli studenti iscritti a corsi di laurea presenti in città. Un atto di giustizia e correttezza. E anche l’esenzione dalla tassa fa parte del diritto allo studio”.

Daniele Camilli


Condividi la notizia:
14 gennaio, 2020

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR