--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Bologna - Il raduno fin dal primo pomeriggio - Il concerto e gli interventi dal palco andranno avanti fino alle 23

Le Sardine riempiono la piazza: “Siamo in 40mila”

Condividi la notizia:

Bologna - Il movimento delle Sardine radunato a Bologna

Bologna – Il movimento delle Sardine radunato a Bologna

Bologna – Le Sardine riempiono la piazza: “Siamo in 40mila, siamo un’alternativa”.

Le Sardine sono in piazza. Oggi i sostenitori del movimento si sono radunati, da tutta Italia, in piazza VIII agosto a Bologna. Un evento pensato per chiudere la campagna elettorale in vista delle regionali in Emilia Romagna. 

Il raduno fin dal primo pomeriggio. Un evento dedicato anche alla musica con un concertone che andrà avanti fino alle 23. 

Tra i primi a salire sul palco Manuel Agnelli e gli Afterhours. Poi, via via, tutti gli altri. “La nostra è una manifestazione di musica e parole – ha detto il leader del movimento Mattia Santori –. Voleva essere una grande festa, abbiamo scelto piazza VIII agosto perché è più grande di piazza Maggiore, ma potevamo andare in una piazza grande il doppio. Ci sono già 35mila-40mila persone e la partita del Bologna è ancora in corso. Siamo felicissimi. E’ la dimostrazione del fatto che il buon senso, il parlar calmi può funzionare”.

E ancora dal palco. “Se riusciamo a fare tutto questo senza un soldo – ha aggiunto Sartori – vuol dire che c’è tanta speranza. Siamo qui a Bologna per dire che un’alternativa c’è”.

Santori aggiunge a margine, parlando con la stampa: “Se la Lega vince le elezioni in Emilia non cambia tantissimo, non si andrà a votare fino alla legge elettorale. Se invece perde è uno smacco importante, la cosa si fa complicata, vuol dire che si può battere la bestia del sovranismo. Quello che sta avvenendo in piazza è fisico, inoppugnabile, non manipolabile”.

Poi l’intervento sulle regionali. “Bonaccini? Non l’abbiamo mai incontrato – ha detto Sartori – è l’unico che neanche per vie traverse ci ha cercato. Esponenti, anche di spicco, dei cinque stelle ci hanno contattato, anche se non Di Maio”.

Tra gli artisti a partecipare all’evento Ezio Bosso e Francesco Guccini, entrambi intervenuti con un contributo video. “L’apparizione delle sardine – ha detto Guccini – è stata come un raggio di sole dopo che piove per un mese: uno respira”, ha detto Francesco Guccini, in un video proiettato in piazza. “Le sardine hanno dato voce a un mucchio di gente con cui la sinistra aveva perso contatto.. la sinistra, tutti quei vari gruppi”, ha detto Guccini, aggiungendo: “Altro che ‘prima gli italiani’, ci sono anche italiani contrari a questi slogan, alla prepotenza e all’arroganza”. 


Condividi la notizia:
19 gennaio, 2020

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR