--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Paolo Bianchini (FdI) interviene in consiglio comunale - Approvato, con l'astensione di quasi tutta la minoranza, il trasferimento al Carmine a partire dal 15 febbraio

“Mercato del sabato, abbiamo liberato il Sacrario in vista della stagione turistica”

Condividi la notizia:

Viterbo - La minoranza in consiglio comunale

Viterbo – La minoranza in consiglio comunale

Viterbo - La seduta del consiglio comunale

Viterbo – La seduta del consiglio comunale

Paolo Bianchini

Paolo Bianchini

Viterbo - Mercato del sabato al Sacrario

Viterbo – Mercato del sabato al Sacrario

Viterbo – Il mercato del sabato verrà spostato dal Sacrario al Carmine, nei pressi del campo sportivo del Pianoscarano. A partire dal 15 febbraio. La decisione è definitiva. Ieri pomeriggio l’approvazione durante la seduta del consiglio comunale di Viterbo a Palazzo dei Priori con il voto favorevole di tutta la maggioranza e l’astensione della minoranza. Eccezion fatta per Viterbo 2020 che invece ha votato contro il provvedimento.

Il 15 febbraio il mercato del sabato verrà dunque spostato al Carmine. Via Corrado Alvaro, via Filiberto Boccacci, via Domenico Bastianini e via dei Bersaglieri. “L’idea – ha detto il consigliere Paolo Bianchini (FdI) – è liberare il parcheggio del sacrario in vista della stagione turistica primaverile. La necessità è questa”.

L’obiettivo, comunque, è riportare il mercato all’interno del centro storico. Per l’esattezza a Valle Faul dove era stato già previsto dalla giunta dell’ex sindaco Giulio Marini e da una delibera del consiglio comunali ai tempi di un altro ex sindaco, Leonardo Michelini. Il tutto, seguendo una vera e propria road map. “Adesso spostiamo il mercato – ha proseguito Bianchini -. Si tratta di un provvedimento sperimentale, di soli 6 mesi. Tuttavia rinnovabile. Una volta spostato il mercato, lo riqualificheremo, partendo dalle licenze, che scadono alla fine dell’anno, dai banchi e dalle categorie merceologiche. Dopodiché puntiamo a spostarlo a Valle Faul”.

“Lo spostamento è fondamentale – ha sottolineato il sindaco Giovanni Arena – per iniziare il percorso di un mercato diffuso di alta specializzazione da riportare nel centro storico”.

Diverso il parere di Viterbo 2020. “Stanno sopprimendo il mercato non lo stanno spostando – ha commentato la consigliera Letizia Chiatti -. Per molti mesi il centro resterà senza mercato. Siamo d’accordo nel voler spostare il mercato, ma non di esiliarlo al Carmine”.

La scelta di riportare in futuro il mercato nel centro storico ha permesso alla maggioranza di ottenere l’astansione da parte di quasi tutta la minoranza. “Apprezziamo – ha detto Luisa Ciambella (Pd) l’impegno a tornare a Valle Faul e la riqualificazione del mercato. Ma non daremo una cambiale in bianco. Chiediamo che si messo in delibera un riferimento chiaro. Il ritorno a Valle Faul è fondamentale per la città”.

“Il mio voto – ha spiegato poi Giacomo Barelli (Fc) – è favorevole ma attenzione il rischio di svuotare il centro storico è concreto”.

Infine l’assessore comunale al turismo Marco De Carolis. “La scelta di spostare il mercato è giusta perché liberiamo un parcheggio fondamentale sia per le persone che vengono a fare acquisti in centro sia per i turisti che visitano la città nel fine settimana”.

Daniele Camilli


Articoli: De Simone (Confartigianato): “Togliere il mercato dal Sacrario scelta coraggiosa, ora un progetto di alta specializzazione” – Arci Viterbo: “Lo spostamento del mercato del Sacrario è una scelta sbagliata” 


Condividi la notizia:
31 gennaio, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR