--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Civitavecchia - Polizia - L'uomo era separato dalla donna da oltre 13 anni

Minacce ed insulti alla ex, divieto di avvicinamento per un 42enne

Condividi la notizia:

Polizia

Polizia

Civitavecchia – Minacce ed insulti alla ex, divieto di avvicinamento per un 42enne.

Gli agenti del commissariato di polizia di Civitavecchia hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla vittima, emessa dal gip del tribunale locale, nei confronti di P. A., 42enne civitavecchiese, con precedenti di polizia, per il reato di minacce e molestie nei confronti della ex moglie.

L’uomo era stato già in passato arrestato e sottoposto a misure restrittive per episodi simili.

Inoltre, allo stesso, separato dalla donna da oltre 13 anni, era stata tolta la potestà genitoriale e vietato l’incontro con i figli.

Nonostante questo il 42enne, negli ultimi mesi si era più volte presentato presso l’abitazione della vittima insistendo per incontrarli e vedere la donna che, però, impaurita dal suo comportamento aggressivo, gli ha sempre negato l’ingresso.

A seguito dei dinieghi ad entrare in casa, l’uomo l’avrebbe insultata pesantemente minacciandola anche alla presenza dei figli minorenni.

Agli inizi di gennaio, il 42enne, dopo l’ennesimo rifiuto della donna di incontrarlo e permettergli di entrare in casa ha danneggiato il campanello dell’abitazione e la maniglia del portone d’ingresso.

L’uomo poi si è allontanato prima dell’arrivo delle forze dell’ordine e in serata si è ripresentato insistendo per entrare, fino a forzare la porta, prendendola a spallate. Solo dopo aver intuito che la donna aveva chiamato la polizia si è deciso ad allontanarsi.

A seguito di quest’ultimo episodio, gli agenti, dopo aver raccolto la denuncia della donna, sentito le testimonianze dei vicini e dei figli, hanno inoltrato la richiesta di misura cautelare.


Condividi la notizia:
14 gennaio, 2020

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR