Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Bilanci 2019 - Orte - Il sindaco Angelo Giuliani a tutto campo nel consuntivo di fine anno: "Amministrazione da 8 pieno - Provincia organo inutile, non aiuta nemmeno per il Frecciarossa"

“Mi ricandido solo se portiamo a termine il programma”

di Alessandro Castellani
Condividi la notizia:

Angelo Giuliani

Angelo Giuliani

Orte – Angelo Giuliani a tutto campo per tracciare il bilancio del 2019 nel comune di Orte. Il sindaco elenca le opere compiute durante l’anno, analizza la situazione politica provinciale e si proietta verso il 2021: “Se non otterremo i risultati previsti, non mi ricandiderò”.

Che voto dà al 2019 della sua amministrazione?
“Un 8 pieno, e mi tengo basso. Una volta che ci siamo affrancati dalla situazione disastrosa ereditata sul profilo dei debiti e della mancanza di progettazione, quest’anno siamo riusciti a ridisegnare il futuro della città. Gli interventi sono stati tanti e tanti altri arriveranno nel 2020”.

Quale sarà il primo progetto a partire?
“Prima, se mi è concesso, vorrei ricordare quello che abbiamo fatto nel 2019, che altrimenti rischia di passare inosservato”.

Prego…
“Sostituzione dell’illuminazione pubblica, ripristino delle telecamere di sorveglianza, ristrutturazione dei marciapiedi di Orte Scalo, avvio dell’adeguamento sismico della scuola media, ristrutturazione della scuola elementare di Orte, creazione del nuovo centro H, apertura del centro anziani a Petignano, censimento degli alberi e rimozione di quelli pericolanti, raccolta differenziata al 70%, realizzazione di parte della pavimentazione nel centro storico, ampliamento di Orte sotterranea e riapertura del ninfeo, costruzione degli spogliatoi dei campi da tennis, progetto di manutenzione del verde alle Grazie in collaborazione coi cittadini, lancio del servizio pronto farmaco, inserimento nell’organico comunale di soggetti in difficoltà, spostamento degli uffici nei locali dell’ex caserma, metanizzazione dell’area dell’ex campo di Martevole, allargamento della strada di Molegnano, convenzione con Trenitalia per la promozione di Orte sotterranea, festival Alberini, rivisitazione degli indici di edificabilità nella zona artigianale, ampliamento del cimitero, riqualificazione del carciofo ortano, progetto per la bonifica dell’area dell’ex fornace, interventi con l’Astral per l’asfaltatura delle strade, sistemazione delle strade periferiche. Sembra che abbiamo fatto poco, e invece…”

Perché dice che sembra che avete fatto poco?
“Perché non siamo bravi a pubblicizzare tutto quello che facciamo. E vorrei precisare che non si tratta di incompiute, a differenza di quello che accadeva con le precedenti amministrazioni”.

A cosa si riferisce?
“Al Dopo di noi, il palazzo Novelli, il palazzo dell’ex esattoria, la direttrice per andare al parcheggio di Molegnano. Tutti lavori che non sono stati terminati. Per non parlare della Rsa, che deve essere assolutamente completata, per riqualificare tutto il quartiere di Petignano e dare più possibilità ai pazienti con problemi di deambulazione”.

Dopo la crisi di quest’estate, con la sostituzione di Fuselli con Proietti nel ruolo di vicesindaco, com’è il clima nella maggioranza?
“Bisogna ringraziare Fuselli per il suo gesto di rimettere il mandato da vicesindaca. Erano partite dinamiche, magari spinte dall’esterno, mirate a mettere in difficoltà l’amministrazione, ma il comportamento di Fuselli ha fatto sì che tutto rientrasse. Il gruppo di Orizzonte comune è sempre stato unito, a dispetto delle chiacchiere dei maligni”.

Quindi la lista è compatta ed è pronta a sostenere un Giuliani-bis?
“Io sono disposto a ricandidarmi solo se raggiungeremo gli obiettivi che ci eravamo fissati col programma. Siamo una lista civica con un programma: se a fine mandato saremo in grado di presentarci dai cittadini coi risultati in mano, prenderò in considerazione un secondo mandato. Altrimenti non avrebbe senso continuare”.

Recentemente in provincia c’è stata una riunione con tutti i sindaci dell’Ato sulla Talete. Come mai Orte non ha partecipato?
“Noi non andiamo alle riunioni sulla Talete perché non apparteniamo alla Talete. Abbiamo un servizio idrico comunale che funziona perfettamente e non abbiamo nessuna intenzione di entrare in un sistema che genera disservizi e bollette più alte per i cittadini. Riteniamo che il Codice dell’ambiente ci consenta di mantenere la gestione dell’acqua in autonomia e, finché non verrà dimostrato il contrario, andremo avanti così”.

Orte non ha espresso nemmeno candidati alle ultime elezioni provinciali. Perché?
“La provincia, per com’è strutturata ora, è un organo inutile e le elezioni provinciali sono una cosa assurda. Per ridare un senso a tutto, la provincia dovrebbe ritornare ad avere le funzioni importanti che aveva prima ed essere eletta con il consenso popolare dei cittadini. Queste elezioni m’interessavano praticamente zero”.

Lei per chi ha votato?
“Sono di centrodestra e mi sarei augurato che la coalizione si fosse gestita con un minimo di saggezza in più per vincere. Poi gli errori in politica si fanno, per carità…”.

Un’ultima battuta sulla fermata del Frecciarossa. A che punto siamo?
“È una delle battaglie che vogliamo portare a compimento nel 2020. Ribadisco che c’è un’intenzione di far fermare un Frecciarossa a Orte di notte e su questo non sono mai stato smentito. Tornando al discorso sulle province, devo dire che mi sarei aspettato più vicinanza e sostegno dal presidente Nocchi e dai sindaci della Tuscia. Ho riscontrato più sensibilità su questa battaglia da Terni e da Rieti che da Viterbo”.

Alessandro Castellani


Condividi la notizia:
2 gennaio, 2020

Bilanci 2019 ... Gli articoli

  1. "Speriamo che la legge sulla rigenerazione trovi attuazione"
  2. In prima linea contro l'abolizione della prescrizione e parte civile contro la mafia...
  3. "Se continua così, questo territorio non va da nessuna parte..."
  4. "Export in crescita, la Tuscia fa anche meglio della media nazionale"
  5. "In due anni fondi dedicati per le politiche sociali aumentati di 15 milioni di euro"
  6. "L'avvocato ha un ruolo sociale, non è solo una questione di competenze professionali"
  7. "Un'utopia produrre senza gli agrofarmaci, bisogna ridurli"
  8. "Caporalato in crescita nella Tuscia, viene sfruttato chi si trova in condizioni di difficoltà"
  9. "Tiene l’export, bene tessile e agroalimentare, benissimo il turismo"
  10. "I nostri vini conquistano il mercato nazionale e l'olio è ancor più che extravergine"
  11. "Ormai arriviamo in stazione e ci chiediamo 'Chissà oggi cosa succederà?'"
  12. "La ex caserma dei vigili del fuoco per l'ampliamento dell'università"
  13. "Una parte di gioventù viterbese non sta crescendo nel migliore dei modi..."
  14. "Sogno che la Tuscia abbia un ruolo trainante per l’economia della Regione"
  15. "Mi piace mettere in risalto che oltre la metà degli avvocati viterbesi sono donne"
  16. Volley Life capolista, ma Antonucci frena: "La promozione è un surplus"
  17. "Aumenta l'export e le nostre imprese bio sono prime nel Lazio"
  18. "Dobbiamo educare alla genuinità: la mela perfetta non sempre è la migliore..."
  19. "Il lavoro di FdI in comune è costante, continuo, senza sosta e pancia a terra"
  20. Tusciaweb, un 2019 straordinario con 60 milioni di pagine lette
  21. “La squadra è decimata, per salvarsi bisognerà fare l'impossibile”
  22. "Viterbesi omertosi? Diciamo che sono riservati..."
  23. Romano: "Viterbese in serie B? Obiettivo concreto per il futuro"
  24. Boom di "Anche tu redattore", nel 2019 oltre mille segnalazioni pubblicate
  25. Quattro omicidi nel 2019 nella Tuscia
  26. "Con Paperonly vogliamo salvare dalla distruzione e poi valorizzare libri, cartoline e documenti"
  27. "I conti della Regione sono in ordine e vanno in continuo miglioramento"
  28. "Questa è la maggioranza delle parentele, delle tasse e di chi vuole un posto in comune"
  29. "Pronti per nuove battaglie e per tutelare i diritti di chi, col suo lavoro, assicura un futuro al paese"
  30. "Un 2019 pieno di scossoni, ma il food è in grande espansione"
  31. Un anno di Touring Club...
  32. Active network, secondo miglior attacco e zona playoff a un passo
  33. "L'amministrazione è ferma e impantanata, Viterbo deve decollare"
  34. "Sarà l'anno delle strade, dell'appalto dei rifiuti e delle assunzioni"
  35. La Vbc Polistampa ricarica le pile con tanta voglia di riscatto
  36. "Un 2019 da sogno con 16 vittorie e 3 titoli italiani"
  37. Union Viterbo rullo compressore, sette vittorie su sette e primo posto solitario
  38. E' una Viterbese "da ripresa", dieci gol e 11 punti dopo il 75'
  39. Per l'Ortoetruria un Natale da capolista, Matthew Pebole miglior marcatore
  40. Baschirotto il più presente, Tounkara il più falloso
  41. Viterbese, il giocatore dell'anno è Zhivko Atanasov
  42. "È stato un anno intenso e ricco di successi"
  43. "Il lavoro è la vittima più illustre dell’ultimo decennio"

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR