Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Bilanci 2019 - Trasporti - La presidente del Comitato pendolari Orte Lara Scapigliati: "Un anno difficile e il futuro sembra anche peggiore"

“Ormai arriviamo in stazione e ci chiediamo ‘Chissà oggi cosa succederà?'”

di Alessandro Castellani
Condividi la notizia:

Orte - Pendolari affollano la stazione

Orte – Pendolari affollano la stazione

Lara Scapigliati - Comitato pendolari Orte

Lara Scapigliati – Comitato pendolari Orte

Orte – Tanto malcontento e poco ottimismo. La presidente del Copeo – Comitato pendolari Orte, Lara Scapigliati, archivia il 2019 con un bilancio a tinte fosche. “Abbiamo avuto troppi problemi e nel futuro, col nuovo orario, sembra che la situazione possa peggiorare ulteriormente”. 

Da dove nascono i problemi secondo lei?
“Il pendolare sta diventando sempre più un viaggiatore di serie B rispetto a chi si muove con l’alta velocità. La tratta Orte-Roma non è adeguata a reggere l’enorme traffico che ospita e, inevitabilmente, si formano delle gerarchie tra i convogli. Molto spesso i nostri treni vengono penalizzati perché ci sono problemi sulla linea provocati da cause esterne. E la situazione è destinata ad aggravarsi, perché i treni alta velocità stanno aumentando sempre più. Ormai in alcune fasce orarie la linea è talmente satura che l’accumulo di ritardi è praticamente inevitabile”.

Quindi l’alta velocità è un danno per i pendolari?
“Non siamo contrari, questi treni forniscono un servizio ottimo e io stessa li uso. Ma riteniamo eccessivamente penalizzante l’introduzione di altri treni che vanno a saturare la linea. Per questo, se il gestore della infrastruttura sceglierà di far fermare il Frecciarossa ad Orte, sarà volano per un miglioramento della stazione in sé, ma non dovrebbe aggiungersi ai convogli che transitano sulla direttissima tra Roma e Orte”.

Il 5 dicembre siete andati in regione Lazio a presentare i vostri disagi. Con quali riscontri?
“Abbiamo apprezzato la disponibilità della regione, di Rfi e di Trenitalia Lazio e Umbria, che erano presenti con loro rappresentanti. Ci siamo potuti interfacciare con tutti i nostri interlocutori e abbiamo potuto sollevare le criticità che ritenevamo più evidenti. I suggerimenti non sono stati recepiti, perché la riunione si è svolta troppo a ridosso del cambio orario, ma i problemi che avevamo segnalato si stanno puntualmente verificando. Speriamo che si possano fare aggiustamenti prima ancora dell’entrata in vigore dell’orario estivo, perché 6 mesi così sarebbero davvero duri da sopportare”.

E se le cose non dovessero cambiare?
“Intanto abbiamo già scritto al ministro De Micheli. Se non riceveremo riscontri, cercheremo contatti con altri comitati pendolari per farci sentire in maniera più importante. Noi a Orte riceviamo treni da quattro diverse regioni: se fa ritardo un treno per regione, ecco che noi abbiamo quattro treni in ritardo… Bisogna entrare nell’ottica del passeggero, e non dei confini geografici, per capire la vastità del problema”.

Avete stilato un rapporto sui ritardi?
“Il nuovo orario è entrato in vigore il 15 dicembre, quindi non abbiamo ancora abbastanza dati per poter elaborare un dossier. Quello che abbiamo notato in questi primi giorni, però, è che non c’è stato un giorno in cui non si sono registrati disagi. Ormai arriviamo in stazione e ci chiediamo: ‘chissà oggi cosa succederà’”?

Questione parcheggio Molegnano. Quali sono gli ultimi sviluppi?
“Al tavolo in regione Lazio abbiamo portato anche questo problema. Abbiamo chiesto due tipi d’intervento: in primis collaborare col comune di Orte nella gestione dei costi o altre problematiche relative al parcheggio, e poi migliorare il trasporto pubblico da e per la stazione, così da decongestionare l’afflusso a Molegnano. Se ci fosse un sistema di autobus adeguato alla mole di viaggiatori che raggiunge Orte dal circondario, il problema del parcheggio di Molegnano sarebbe molto meno grave”.

Alessandro Castellani


Condividi la notizia:
6 gennaio, 2020

Bilanci 2019 ... Gli articoli

  1. "Speriamo che la legge sulla rigenerazione trovi attuazione"
  2. In prima linea contro l'abolizione della prescrizione e parte civile contro la mafia...
  3. "Se continua così, questo territorio non va da nessuna parte..."
  4. "Export in crescita, la Tuscia fa anche meglio della media nazionale"
  5. "In due anni fondi dedicati per le politiche sociali aumentati di 15 milioni di euro"
  6. "L'avvocato ha un ruolo sociale, non è solo una questione di competenze professionali"
  7. "Un'utopia produrre senza gli agrofarmaci, bisogna ridurli"
  8. "Caporalato in crescita nella Tuscia, viene sfruttato chi si trova in condizioni di difficoltà"
  9. "Tiene l’export, bene tessile e agroalimentare, benissimo il turismo"
  10. "I nostri vini conquistano il mercato nazionale e l'olio è ancor più che extravergine"
  11. "La ex caserma dei vigili del fuoco per l'ampliamento dell'università"
  12. "Una parte di gioventù viterbese non sta crescendo nel migliore dei modi..."
  13. "Sogno che la Tuscia abbia un ruolo trainante per l’economia della Regione"
  14. "Mi piace mettere in risalto che oltre la metà degli avvocati viterbesi sono donne"
  15. Volley Life capolista, ma Antonucci frena: "La promozione è un surplus"
  16. "Aumenta l'export e le nostre imprese bio sono prime nel Lazio"
  17. "Dobbiamo educare alla genuinità: la mela perfetta non sempre è la migliore..."
  18. "Il lavoro di FdI in comune è costante, continuo, senza sosta e pancia a terra"
  19. Tusciaweb, un 2019 straordinario con 60 milioni di pagine lette
  20. “La squadra è decimata, per salvarsi bisognerà fare l'impossibile”
  21. "Viterbesi omertosi? Diciamo che sono riservati..."
  22. "Mi ricandido solo se portiamo a termine il programma"
  23. Romano: "Viterbese in serie B? Obiettivo concreto per il futuro"
  24. Boom di "Anche tu redattore", nel 2019 oltre mille segnalazioni pubblicate
  25. Quattro omicidi nel 2019 nella Tuscia
  26. "Con Paperonly vogliamo salvare dalla distruzione e poi valorizzare libri, cartoline e documenti"
  27. "I conti della Regione sono in ordine e vanno in continuo miglioramento"
  28. "Questa è la maggioranza delle parentele, delle tasse e di chi vuole un posto in comune"
  29. "Pronti per nuove battaglie e per tutelare i diritti di chi, col suo lavoro, assicura un futuro al paese"
  30. "Un 2019 pieno di scossoni, ma il food è in grande espansione"
  31. Un anno di Touring Club...
  32. Active network, secondo miglior attacco e zona playoff a un passo
  33. "L'amministrazione è ferma e impantanata, Viterbo deve decollare"
  34. "Sarà l'anno delle strade, dell'appalto dei rifiuti e delle assunzioni"
  35. La Vbc Polistampa ricarica le pile con tanta voglia di riscatto
  36. "Un 2019 da sogno con 16 vittorie e 3 titoli italiani"
  37. Union Viterbo rullo compressore, sette vittorie su sette e primo posto solitario
  38. E' una Viterbese "da ripresa", dieci gol e 11 punti dopo il 75'
  39. Per l'Ortoetruria un Natale da capolista, Matthew Pebole miglior marcatore
  40. Baschirotto il più presente, Tounkara il più falloso
  41. Viterbese, il giocatore dell'anno è Zhivko Atanasov
  42. "È stato un anno intenso e ricco di successi"
  43. "Il lavoro è la vittima più illustre dell’ultimo decennio"

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR