--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Parla Alberto Pichardo Gallardo, l'archeologo che da anni studia i monumenti del colle del duomo - FOTO E VIDEO

“Sotto piazza San Lorenzo ci sono cunicoli, sepolture e… una cripta”

di Daniele Camilli

Condividi la notizia:


Viterbo - Piazza San Lorenzo

Viterbo – Piazza San Lorenzo

Viterbo - Alberto Pichardo Gallardo

Viterbo – Alberto Pichardo Gallardo

Viterbo - Cosa c'è sotto piazza San Lorenzo

Viterbo – Cosa c’è sotto piazza San Lorenzo

Viterbo - Il duomo

Viterbo – Il duomo

Viterbo - La deformazione in piazza San Lorenzo

Viterbo – La deformazione in piazza San Lorenzo

Viterbo – Sotto piazza San Lorenzo ci sono dei “vuoti”. Probabilmente quel che resta dell’antica città di Viterbo. Etrusca e romana. Poi medievale. La conferma arriva dal lavoro svolto in oltre dieci anni di attività dall’archeologo spagnolo Alberto Pichardo Gallardo che, qui nella città dei papi, ha dedicato buona parte della sua vita alla ricerca della tomba del pontefice Alessandro IV. Sepolto, ma dove sta è ancora un segreto, proprio qui a Viterbo. Centottantunesimo Papa della Chiesa cattolica, dal 1254 al 1261. Il pontefice mecenate ch’ebbe attorno a se uomini e santi come Bonaventura da Bagnoregio, Alberto Magno e Tommaso d’Aquino. Il condottiero che affrontò Manfredi di Sicilia sul campo di battaglia e avviò il processo di canonizzazione di Santa Rosa.

Non è invece un segreto la deformazione della piazza, dove si trovano la cattedrale e il palazzo del primo conclave della storia, venuta alla luce dopo che l’altro giorno gli operai hanno smontato la pista di pattinaggio sul ghiaccio allestita per il Natale. Un’altra anomalia. In un centro storico che sembrerebbe sprofondare giorno dopo giorno. Anno dopo anno. Con meno turisti e gente che ci abita. E adesso col colle che s’affaccia su Valle Faul messo veramente male. Una piazza che scricchiola. Prima il duomo, poi la soggetta e adesso la pavimentazione della piazza.

Secondo Pichardo, 38 anni, di cui 15 trascorsi in Italia, sotto piazza San Lorenzo potrebbero esserci “una cripta con alcune sepolture, dei cunicoli etruschi, diverse strutture murarie e forse una necropoli medievale”. Un contesto emerso grazie agli studi di geofisica. 

“La geofisica – spiega Pichardo – analizza le caratteristiche fisiche delle rocce e dei terreni attraverso specifici macchinari ricavando infine una mappatura delle anomalie riscontrate. I resti archeologici sepolti possono infatti essere considerati come una modificazione del terreno. La geofisica, che è una tecnica non invasiva, va a misurare le differenze fisiche tra il resto archeologico e il terreno circostante. Laddove si riscontra un’anomalia potrebbe esservi una struttura antica che soltanto scavi successivi potrebbero confermare”.

E sotto piazza San Lorenzo, sopra la deformazione alla fine del Natale, “la geofisica – racconta Pichardo – c’ha fatto scoprire vuoti e masse metalliche. Anomalie che potrebbero corrispondere a un patrimonio di grande valore. Possibili tombe, mura e cunicoli che si dovrebbero ricollegare a tutto il resto della città. Un vero e proprio tessuto urbano sepolto a una ventina di metri di profondità al massimo. Un mondo tutto da scoprire”. Certo, piazza permettendo.

Daniele Camilli


Multimedia: Fotogallery: Piazza San Lorenzo dopo NataleLe analisi geofisiche di Pichardo – Video: La piazza deformataCripta, cunicoli e sepolture

Articoli: “Il comune metta immediatamente in sicurezza la piazza” – Piazza San Lorenzo, deformata la pavimentazione


Condividi la notizia:
13 gennaio, 2020

Reportage 4 ... Gli articoli

  1. "Se mia figlia sposasse uno come lui io sarei il padre più felice della terra"
  2. Farnese pneumatici, il tribunale ha respinto la richiesta di concordato... si va verso il fallimento?
  3. Il Lazio è la regione con il più alto quantitativo di rifiuti radioattivi a livello nazionale
  4. "La scuola italiana è ancora una scuola di classe"
  5. "Natale, quest'anno la gente è meno della metà..."
  6. "La religione è una forza per costruire la pace"
  7. "Cotral, Cotral... vaffanculo!"
  8. Degrado, una piccola discarica e plastica andata a fuoco... lo stato di salute dell'ex Ospedale grande degli infermi
  9. Don Franco, il prete che ha fatto il "miracolo" in Senegal...
  10. Un po' romana, un po' maremmana... e pure un po' toscana
  11. "Serve un ripensamento del sistema di trasporto per garantire agli universitari di poter studiare"
  12. A Pianoscarano la casa presepe delle mille e una notte...
  13. "Trasporti pubblici gratuiti per accompagnare i braccianti al lavoro"
  14. "Gli artigiani sono il Quarto stato della Tuscia..."
  15. "I sacrifici sono stati tanti, ringrazio i miei genitori con tutto il cuore..."
  16. "Un sistema di trasporti efficace è condizione indispensabile per garantire il diritto allo studio"
  17. Bonus facciate, l'occasione giusta per rilanciare e dare un nuovo volto al centro storico
  18. "Villanova, una chiesa della gente e per la gente..."
  19. "Per migliorare i trasporti serve un'agenzia unica per la mobilità"
  20. La rivoluzione del 5G, sperimentazione e protagonisti
  21. "Abbiamo fatto rinascere via dei Magazzini... con olio di gomito e candeggina"
  22. Concorso per la polizia locale, ecco come sono andate le cose...
  23. "Trasporti nella Tuscia, a rischio il diritto allo studio e al lavoro..."
  24. Arriva la carta dei suoli del Lazio: "Fondamentale per conoscere il territorio"
  25. Discariche, voragini e prostituzione sulla Tuscanese
  26. Espropri per il fotovoltaico, coinvolti più di cinquanta proprietari di terreni
  27. "Foro Cassio, il proprietario del terreno deve rimettere in sicurezza la strada"
  28. Pareti che crollano, strade che fanno schifo e un sito archeologico abbandonato... benevenuti a Foro Cassio
  29. "Mille chilometri sulla Francigena... con una gamba e due stampelle"
  30. Venti quintali di lana e Radio radicale per cacciare i lupi la notte...
  31. Al giardino di Ponte dell'Elce... la prima sex symbol della Tuscia
  32. La Regione Lazio si schiera contro l'impianto geotermico di Castel Giorgio
  33. "Le forze dell'ordine sono come pit bull drogati mandati in strada a combattere..."
  34. Lago di Bolsena, la rivolta delle lenzuola contro il geotermico
  35. "Ho vissuto più di dieci vite da Berlusconi..."
  36. "In Cile stiamo facendo una rivoluzione..."
  37. "Tuscia, in agricoltura si muore anche per non spendere cento euro..."
  38. "Ce l'abbiamo fatta, lunedì riaprirà strada Acquabianca"
  39. "Teresa ha insegnato a tutti il senso profondo del vivere"
  40. "La gente è costretta a fare altre strade e gli incassi sono crollati"
  41. "Ho passato con Paco un pezzo di vita bellissimo..."
  42. "Abbiamo visto il ragazzo a terra in fin di vita, ci siamo fermati e abbiamo fatto di tutto per salvarlo..."
    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR