--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - L'appuntamento è per sabato 15 febbraio alle 17 - Dalle 10 alle 13,30 anche la "Conferenza sul futuro dell'Europa"

Al via la 15esima stagione concertistica a santa Maria in Gradi

Condividi la notizia:

Viterbo - Università della Tuscia - Santa Maria in Gradi

Viterbo – Università della Tuscia – Santa Maria in Gradi

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Al via la 15esima stagione concertistica pubblica all’auditorium di santa Maria in Gradi.

L’appuntamento è per sabato 15 febbraio alle 17. L’evento è organizzato con il patrocinio del dipartimento delle Scienze umanistiche, della Comunicazione e del turismo dell’università della Tuscia e del Movimento federalista europeo del Lazio. A esibirsi Furiosi affetti – orchestra barocca di Roma. Il direttore artistico e fondatore è Franco Carlo Ricci.

Il 15 febbraio dalle 10 alle 13,30 anche la”Conferenza sul futuro dell’Europa”.

Durante la Giornata della cultura europea si svolge il Congresso regionale del Movimento federalista europeo del Lazio dalle 15 alle 17 all’università degli studi della Tuscia.


Furiosi affetti – Orchestra barocca Di Roma. Un gruppo di musicisti, tutti specializzati nella prassi barocca, ha deciso di “fare impresa” e dedicarsi al progetto di una nuova orchestra barocca che, partendo dalla sede di Roma, possa aprirsi all’Italia, all’Europa e al mondo.

Il gruppo originario ha aderito all’associazione Le Triolé e in breve tempo con il suo entusiasmo ha coinvolto altri musicisti e direttori, quali Luigi Mangiocavallo, violinista barocco di fama internazionale, docente di violino barocco presso il conservatorio di santa Cecilia a Roma, fine studioso della prassi esecutiva e di tutto l’universo filologico relativo alla musica del seicento e del settecento e Francesco Vizioli, direttore d’orchestra con grande esperienza ed entusiasmo, ed esperto e appassionato divulgatore, che hanno supportato il gruppo nel compiere i primi passi. Per le produzioni che non richiedono la presenza di un direttore, il gruppo si avvale della preziosa collaborazione del primo violino e maestro concertatore Prisca Stalmarski e Lorenzo Gugole.

L’attività concertistica spazia attraverso le diverse espressioni musicali dell’epoca (cameristica, teatrale, coreutica, sacra), rimodulando l’organico, da quello più propriamente orchestrale a quello cameristico, in base alle necessità.

Accanto all’attività concertistica è attivo il settore della ricerca dedicato ai compositori italiani e, soprattutto, romani o che furono particolarmente legati all’ambiente romano. In tale ambito assume singolare rilievo il progetto dedicato al compositore Francesco Onofrio Manfredini, compositore di scuola bolognese, approdato alla corte del principe Antonio Grimaldi di Monaco, cui il gruppo sta dedicando una fortunata serie di concerti a Roma, nel principato di Monaco e a Bologna.

I ‘Furiosi affetti’ affiancano alla ricerca progetti discografici e didattici per divulgare la conoscenza di questo repertorio e di questi autori, patrimonio nascosto che da troppo tempo attende di essere riscoperto.

Giunti al terzo anno di attività, i ‘Furiosi affetti’ vantano una ricca programmazione musicale a Roma, cui si affianca una nutrita serie di concerti a Viterbo, Tuscania, Porto S. Elpidio, Luni, Bologna, principato di Monaco.


Alessandra Borin è nata a Roma. Artista dallo spirito eclettico, soprano, attrice e scrittrice, si esibisce in prestigiose rassegne e manifestazioni culturali in Italia e all’estero. Affronta repertori che spaziano dal barocco al romanticismo, fino alla musica contemporanea e live performance sia d’improvvisazione libera che nell’ambito del cinema muto, prediligendo progetti di musica inedita o di rara esecuzione. Su commissione di enti pubblici e privati scrive lei stessa e porta in scena i “concerti teatrali”, spettacoli dalla struttura originale ove unisce prosa e canto nei vari stili.

Ha registrato per Map Milano (14 arie tratte dalle cantate di J. S. Bach per soprano oboe e basso continuo), Bongiovanni (Ruggero liberato dall’isola di Alcina di F. Caccini, che ha ricevuto una critica positiva sul giornale della Musica), RadioRai3, Radio Vaticana e Radio Oreb.

Ha vinto il secondo concorso di Musica antica Spazio&Musica e il primo premio del concorso internazionale Masi 2012 registrando cantate a voce sola di A. Steffani. In qualità di solista è stata diretta tra gli altri dai maestri: G. Garrido, T. Koopman, C. Hogwood, A. De Carlo, A. Florio.

Ha collaborato con numerose compagnie di prosa e commedia dell’arte (Theama teatro, Glossa teatro, L’archibugio, Lo stivalaccio, recitando anche in francese (Aire du théâtre) a Ginevra, Bale e Friburgo.

Inizia il suo percorso giovanissima, esibendosi da solista dall’età di 14 anni nel coro “A. Ceccarini” di Viterbo. Viene selezionata nel gruppo di solisti del coro per la Missa de beatificazione in onore di padre Pio da Petralcina nel maggio del 1999.  Ha prestato regolare servizio come cantore e solista nella cappella stabile della basilica di S. Marco a Venezia (solisti della cappella Marciana).

Diplomata in musica vocale da camera, ha conseguito anche la laurea di I e II livello specialistica in Canto rinascimentale e barocco. Si è laureata inoltre con lode all’università Ca’ Foscari di Venezia con una tesi in critica musicale.

Franco Carlo Ricci

 

 


Condividi la notizia:
9 febbraio, 2020

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR