Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Montalto di Castro - Giuseppe Mancuso, segretario del Nsc di Viterbo: "Chiesto anche il sequestro e la rimozione del video, con riserva di costituirci parte civile" - In un filmato dopo il festival di Vulci il cantante aveva definito i militari "frustrati e falliti"

Nuovo sindacato carabinieri: “Abbiamo denunciato Achille Lauro”

di Raffaele Strocchia
Condividi la notizia:

Achille Lauro a Sanremo 2020

Achille Lauro a Sanremo 2020

Giuseppe Mancuso con Massimiliano Zetti

Massimiliano Zetti e Giuseppe Mancuso del Nsc

Montalto di Castro – Il Nuovo sindacato carabinieri denuncia Achille Lauro. Il cantante, protagonista anche dell’ultimo festival di Sanremo, in un video del 2018 aveva definito “frustrati e falliti” i militari dell’Arma per il servizio di ordine pubblico svolto durante il Vulci Live Fest, dove il trapper avrebbe dovuto esibirsi: la performance è poi saltata a causa del maltempo.

Giuseppe Mancuso, segretario provinciale del Nsc di Viterbo, spiega: “Non appena abbiamo appreso e visualizzato il video che vilipende la nostra istituzione, diffamando in maniera del tutto gratuita i nostri colleghi, noi del Nuovo sindacato carabinieri non potevamo rimanere indifferenti e far finta di nulla. Anche e soprattutto questo è fare sindacato. Dobbiamo tutelare e difendere chi fa il proprio lavoro con amore, dedizione e senso del dovere. Non potevamo chiudere gli occhi. È ora di dire basta a insulti e offese gratuite rivolte nei confronti dei carabinieri che quotidianamente rischiano la vita per difendere l’interesse altrui”.

Nel filmato Achille Lauro, interprete di Rolls Royce e Me ne frego, parlava di una “cosa raccapricciante, imbarazzante, disgustosa e al limite dell’umanità. Ho assistito personalmente – affermava – a perquisizioni, alle quattro del pomeriggio, a dei bambini per delle cartine in tasca, fatte da 40enni e 50enni. Carabinieri frustrati, falliti. Se la prendono con dei bambini che vanno a vedere tranquillamente un concerto. Terrorizzandoli, calpestando la cultura, l’arte e l’espressione artistica. Tutto ciò per due canne di merda”.

Per Mancuso, si tratta di “frasi diffamatorie e calunniose”. “Dopo aver visionato e ascoltato integralmente il video che è stato postato sulla piattaforma multimediale Youtube da Lauro de Marinis, in arte Achille Lauro, sono rimasto – dice il sindacalista – inizialmente allibito dalle frasi diffamatorie e calunniose rivolte nei riguardi dei carabinieri che stavano svolgendo un ordinario servizio di ordine pubblico in occasione del concerto Vulci Music Fest tenutosi a Vulci il 13 agosto del 2018. Per volere del segretario generale, Massimiliano Zetti, abbiamo pertanto presentato una denuncia al procuratore della Repubblica affinché l’autorità giudiziaria accerti eventuali reati penalmente rilevanti nei confronti cantante”.

Mancuso conclude: “So per certo che l’operato del personale dell’Arma che ha prestato servizio in quell’occasione è stato professionalmente ineccepibile. Abbiamo inoltre chiesto il sequestro e la rimozione del video con riserva di costituirci parte civile. Quali dirigenti del Nuovo sindacato carabinieri ci sentiamo in dovere morale di denunciare episodi analoghi di tale gravità, a tutela dell’onorabilità dei colleghi che rappresentiamo. Ringraziamo tutte le persone che quotidianamente esprimono parole di stima e di lode nei riguardi dell’arma dei carabinieri”.

Nei giorni scorsi contro Achille Lauro si era scagliato anche Maurizio Gasparri. L’esponente di Forza Italia, in due filmati su Facebook, aveva promesso al cantante: “Ti denuncerò”.

Raffaele Strocchia


Il video di Achille Lauro contro i carabinieri

Articoli: Maurizio Gasparri contro Achille Lauro: “Ti denuncio” – Achille Lauro: “Carabinieri frustrati e falliti” – I sindacati: “È vilipendio”


Condividi la notizia:
13 febbraio, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR