--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

L'irriverente

Per Carnevale, tregua!

di Renzo Trappolini

Condividi la notizia:

Renzo Trappolini

Renzo Trappolini

Viterbo – Per cortesia, pausa. E’ vero che a Carnevale ogni scherzo vale, ma i vostri non sono scherzi perché fanno male le vostre scommesse a chi cel’ha più lungo (tra voi): Renzi o Conte, Pd o Iv, Salvini, Grillini e gli acquatici nati a Bologna dove il mare non c’è. A parte, Berlusconi. Basta.

Lasciateci ai nostri giochi, al Carnevale vero che non fa male a nessuno, mentre le vostre chiacchiere, le vostre prescrizioni prescrivono i diritti e ci tolgono l’unica cosa che ci possiamo dare, l’allegria, nonostante vi viviamo accanto e – voi pensate – sotto di voi.

Mi riferisco alle maggioranze e minoranze per sgovernarci  che v’inventate  tra una comparsata e l’altra. Dicono che Renzi, dopo averne dette di ogni al presidente del consiglio che pure fece nominare, se n’è andato in Pakistan  e da lì al telefono con qualcuno abbia scommesso  una cena sulla sua imminente vittoria  proprio contro Conte ma anche  Zingaretti, Grillini e chiunque altro gli si pari davanti seppur in veste di responsabile (specie autoctona  di parlamentari  che rispondono soprattutto a se stessi)

Come se non ci fossero cose più urgenti e serie per l’Italia in “recessione” (parola che ne contiene una che ben  descrive la situazione), l’Europa che fa finta di esserci, il mondo in cui, come nel medioevo, torna la pestilenza a regolare i conti economici tra i potenti.

Anche ieri e l’altro ieri, la storia insegna,  ci si azzuffava su cose secondarie e i vostri predecessori non mancavano di pensare anzitutto a se. Marforio, una delle statue parlanti della Roma antica, a chi gli  chiedeva “Come vanno gli affari?” rispondeva :”Benissimo, comandano i saltimbanchi”,  mentre i vecchi ammonivano  che  lo scherzo è bello quando dura poco e le nonne che il riso va sempre nel pia(n)to.

Voi guardate i sondaggi ma solo quelli che vi riguardano: più o meno 0,2 la Lega, meno di più i Cinque stelle, PD statico, Renzi dinamico ma sotto la soglia di sopravvivenza. Perché sapete che tanto i sassi che vi tirate finiscono sugli altri, i cittadini che però non sono un branco di fessi

Ora è carnevale. Lasciate fare a noi, anche se qualcuno di voi ha il complesso del Messia – come diceva Churchill di De Gaulle – e quindi non vi mancano i Giuda.

Scriveva il Belli: seppure “co la maschera sur gruggno fatece dìvve la verità”. Allora, armeno  sti giorni, voi zitti!

Renzo Trappolini


Condividi la notizia:
17 febbraio, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR