- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

Prestito usuraio a imprenditore in crisi, alla sbarra il presunto aguzzino

Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]

Viterbo - Palazzo di giustizia [3]

Viterbo – Palazzo di giustizia

Viterbo – (sil.co.) – Avrebbero approfittato di un imprenditore in crisi prestandogli 40mila a tasso usuraio. Per questo in quattro tra cui la vittima sono a processo davanti al collegio presieduto dal giudice Gaetano Mautone. Uno è accusato di usura aggravata, l’imprenditore e gli altri due di ricettazione di assegni rubati. 

Quarantamila euro prestati in contanti a dicembre 2013 sarebbero dovuti diventare 70mila euro entro luglio 2014, restituiti a rate mensili di 10mila euro agli strozzini, più altri 2500 euro di mora se avesse pagato in ritardo. 

La vittima, un 44enne dell’Alta Tuscia, riuscita a onorare solo i primi due mesi, a maggio di sei anni fa ha sporto denuncia, facendo scattare le indagini coordinate dalla procura, dalle quali è scaturito un processo in  cui alla sbarra è finito lo stesso imprenditore, per alcuni assegni ricettati che avrebbe usato per tamponare le richieste degli strozzini.

Imputato, ma anche parte civile contro i presunti aguzzini, è difeso dagli avvocati Domenico Gorziglia e Samuele De Santis. Cinque le parti offese individuate nel corso dell’inchiesta, tra cui due donne, di età compresa tra 31 e i 64 anni.

Gli altri tre imputati, tutti uomini, sono due viterbesi di 58 e 56 anni (accusati anche loro di ricettazione in concorso di assegni rubati) e il presunto usuraio, un 59enne originario di Napoli, cui viene contestata l’usura in concorso con persona rimasta ignota, con l’aggravante di avere agito in danno di persona esercente attività imprenditoriale, che si trovava in stato di bisogno.

Nell’udienza di ieri sono stati sentiti la commercialista viterbese Alessandra Basile, consulente ausiliaria della polizia giudiziaria, e il maresciallo Guglielmo Agostinello della guardia di finanza. Il processo riprenderà il prossimo 15 aprile per sentire ulteriori testimoni, tra i quali la presunta vittima. 


Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]
  • Tweet [4]
  • [1]
  • [2]