--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cultura - Alunni italiani, francesi, spagnoli e greci hanno dato vita a una speciale Olimpiade

Viterbo ha accolto gli studenti del progetto “The european citizen marathon”

Condividi la notizia:

Viterbo - Il progetto "The european citizen marathon"

Viterbo – Il progetto “The european citizen marathon”

Viterbo - Il progetto "The european citizen marathon"

Viterbo – Il progetto “The european citizen marathon”

Viterbo - Il progetto "The european citizen marathon"

Viterbo – Il progetto “The european citizen marathon”

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Piazza San Lorenzo, il cuore della città, ha accolto ieri, in un unico abbraccio, gli studenti del progetto europeo Erasmus plus dell’istituto comprensivo Luigi Fantappiè: “The european citizen marathon”.

Alunni italiani, francesi, spagnoli e greci hanno dato vita a una personalissima Olimpiade, sfilando in gruppi nazionali misti e arrivando ad accendere il braciere con la fiaccola Lux Rosae, simbolo della città e emblema della solidarietà tra i popoli, il cui utilizzo è stato gentilmente concesso dal comitato Lux Rosae di Viterbo.

Bandierine colorate e i cinque cerchi olimpici hanno allietato momenti artistici e musicali organizzati dagli alunni dell’istituto comprensivo Fantappiè, alla presenza del dirigente scolastico Valeria Monacelli, del sindaco di Viterbo Giovanni Arena e degli assessori Antonella Sberna e Marco De Carolis che hanno fornito supporto e collaborazione patrocinando il progetto.

Il viaggio attraverso l’inclusione e la solidarietà è poi proseguito questa mattina, nella palestra dell’istituto con l’incontro-testimonianza tra gli studenti e gli atleti dell’associazione SuperAbile di Alfredo Boldorini, con la quale la scuola ha intrapreso una collaborazione finalizzata alla valorizzazione dell’inclusione nello sport.

Storie di difficile quotidianità, passate attraverso difficoltà fisiche, che sono diventate motivo di riscatto e di superamento dei propri limiti. Tiziano, Lorenzo e Gianni si sono messi a nudo raccontando il loro percorso, che li ha portati a raggiungere importanti traguardi nello sport. Gli studenti hanno ascoltato in un silenzio irreale che si è poi trasformato in applauso nel momento in cui hanno riconosciuto, nella disabilità acquisita dei tre atleti, il significato più autentico della parola “vincente”.

Il colonnello comandante provinciale dei carabinieri Andrea Antonazzo e il vicecommissario della polizia stradale Fausto Pietracci, rappresentanti delle forze dell’ordine, hanno poi condotto la giovane platea a una riflessione sull’importanza della prevenzione e del rispetto delle regole al fine di limitare il più possibile il rischio di incidenti stradali dalle conseguenze spesso gravissime. Tra i relatori anche Letizia Falcioni, in rappresentanza dell’ufficio scolastico territoriale e responsabile del progetto sport-movimento-scuola e salute, di cui la Fantappiè è capofila provinciale delle scuole del primo grado.

Il progetto Erasmus plus proseguirà per tutta la settimana con altre iniziative.

Gli alunni delle quattro nazioni saranno di nuovo impegnati nel compito che è loro più congeniale: quello di ricordare a tutti che l’inclusione, la solidarietà e il rispetto sono i valori su cui vogliono costruire il loro futuro. Grazie ragazzi.

Istituto comprensivo Luigi Fantappiè


Condividi la notizia:
18 febbraio, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR