--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Coronavirus - Gli ultimi dati dalla regione - 98 a Roma - L'assessore D'Amato (Sanità): "Il fronte nel Lazio sono le case di riposo"

A Viterbo 15 nuovi contagiati, 25 a Rieti, 47 a Frosinone e 10 a Latina

Condividi la notizia:

Il test del Coronavirus

Il test del Coronavirus

Viterbo – Coronavirus, il conteggio odierno dei nuovi contagi nelle province del Lazio, vede il maggior numero a Frosinone, sono 47, di cui 18 alla casa di riposo di Fiuggi. Morto un uomo di 85 anni.

A Rieti 25, 14 nella casa di riposto Santa Lucia, isolata.

A Viterbo sono 15, con l’80enne di Capranica morto, mentre a Latina 10.


Tutti numeri dalla regione Lazio sui contagi odierni

Asl Viterbo: 15 nuovi casi positivi. Deceduto uomo di 81 anni con patologie pregresse. 923 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. Attivati ieri ulteriori 30 posti di malattie infettive e ulteriori 12 posti di terapia intensiva entro il 30 Marzo all’Ospedale Belcolle.

Asl Rieti: 25 nuovi casi positivi di cui 14 riferiti al cluster della Casa di Riposo Santa Lucia che è stata isolata. 11 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. Entro domani saranno attivati ulteriori 18 posti letto covid19 all’Ospedale De Lellis. Partiti i controlli su 5 case di riposo del territorio.

Asl Latina: 10 nuovi casi positivi. 10 pazienti sono guariti. 2153 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. All’Ospedale di Gaeta operativi 12 posti letto dedicati. Attivati ulteriori 22 posti letto #covid19 all’Ospedale Goretti di Latina e 6 posti di rianimazione #covid19. Da attivare ulteriori 68 posti letto.

Asl Frosinone: 47 nuovi casi positivi di cui 18 alla Casa di riposo di Fiuggi, 13 riferibili al cluster di Ini Città Bianca e 9 al cluster del San Raffaele di Cassino. Deceduto uomo di 85 anni al San Raffaele. 119 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. All’Ospedale Spaziani di Frosinone da attivare ulteriori 5 posti letto di terapia intensiva.

Asl Roma 1: 21 nuovi casi positivi. 727 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. Entro sabato 28 Marzo sarà attivato il padiglione D dell’Ospedale San Filippo Neri per 40 posti covid19.

Asl Roma 2: 15 nuovi casi positivi. 32 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. All’Ospedale Pertini disponibili ulteriori 32 posti letto da lunedì 30 Marzo. Casa di Riposo Giovanni XXIII: gli anziani ospiti positivi saranno trasferiti in altre strutture ospedaliere. Si sta monitorando la comunità dei Padri Paolini per la positività di 2 religiosi già ricoverati.

Asl Roma 3: 10 nuovi casi positivi. 2 decessi: uomo 85 anni e donna 82 anni con pregresse patologie. 448 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. Si sta attrezzando il piano terra dell’Ospedale Grassi per attivare ulteriori 25 posti letto dedicati, di cui 8 di terapia intensiva covid19.

Asl Roma 4: 10 nuovi casi positivi. Deceduta donna di 88 anni alla RSA Madonna del Rosario di Civitavecchia. 898 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. Isolata RSA Madonna del Rosario di Civitavecchia che diventerà una struttura per pazienti #covid19 in isolamento domiciliare. L’Ospedale San Paolo ha trasformato il reparto di medicina in reparto dedicato a covid19.

Asl Roma 5: 25 nuovi casi positivi. Deceduto uomo di 87 anni. 1007 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. Dal 28 Marzo disponibili ulteriori 18 posti di terapia intensiva. All’Ospedale di Palestrina viene inserito nella rete dedicata a #covid19. Isolata Casa di Riposo Nerola: la Asl Roma 5 è subentrata nella gestione sanitaria della struttura.

Asl Roma 6: 17 nuovi casi positivi. 3 pazienti sono guariti. 80 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. All’Ospedale dei Castelli saranno attivati ulteriori 70 posti dedicati. Entro sabato 28 Marzo disponibili ulteriori 7 posti di terapia intensiva.


La nota della regione

CORONAVIRUS: D’AMATO, “195 I CASI, 11 I DECESSI, 6.398 ESCONO DA QUARANTENA, IL FRONTE NEL LAZIO SONO LE CASE DI RIPOSO CHE RAPPRESENTANO PIU’ DI UN TERZO DEI CASI, SCRITTO A PREFETTI E COMUNI PER CONTROLLI A TAPPETO, TREND STABILE AL 10%, AVVIATA LA TERZA FASE CON 2 MILA POSTI LETTO E 450 TERAPIE INTENSIVE COVID-19”

Si è appena conclusa alla presenza dell’assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D’Amato l’odierna videoconferenza della task-force regionale per il COVID-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere e Policlinici universitari e ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

“Oggi registriamo un dato di 195 casi di positività con un aumento legato essenzialmente ai cluster nelle case di riposo e Istituti religiosi sui quali dobbiamo mantenere altissima l’attenzione e un trend comunque stabile al 10%. La somma dei casi registrati oggi nelle case di riposo arriva a 67 ovvero più di un 1/3 dei casi totali giornalieri, la situazione più complessa sulle case di riposo è nella provincia di Frosinone tra Fiuggi, Cassino e Veroli, si apre anche un fronte a Rieti, mentre a Roma città contiamo 46 casi positivi fra cui i casi della casa di riposo Giovanni XXIII. Abbiamo scritto ai Prefetti e ai Comuni per effettuare controlli a tappeto su queste strutture.

Continuano ad essere in aumento i guariti che nelle ultime 24 ore salgono di 24 unità arrivando a 155 totali, guarisce anche uno dei bambini ricoverati all’ospedale pediatrico Bambino Gesù. Sono usciti dalla sorveglianza domiciliare in 6.398 e sono 11 i decessi. Con il documento firmato oggi è partita la terza fase di gestione dell’emergenza COVID-19 nel Lazio. Il Sistema sanitario regionale mette a disposizione 2 mila posti letto di degenza ordinaria e 450 posti di terapia intensiva di fatto raddoppiando il numero delle terapie intensive e andando oltre la previsione nazionale del 50%.” commenta l’Assessore D’Amato.

La nuova app della Regione ‘LazioDrCovid’ in collaborazione con i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta, ha già registrato oltre 65 mila utenti che hanno scaricato l’applicazione e 1.700 medici di famiglia e 200 pediatri di libera scelta collegati. Per quanto riguarda infine i DPI – dispositivi di protezione individuale oggi sono in distribuzione presso le strutture sanitarie: 100 mila mascherine chirurgiche, 10 mila mascherine FFP2 e 2.210 mascherine FFP3. Registriamo criticità nell’approvvigionamento dei caschi con ossigeno cpap e del kit di estrazione tamponi su cui abbiamo chiesto forte supporto alla protezione civile nazionale.

La situazione nelle Asl e aziende ospedaliere                      

Asl Roma 1 – 21 nuovi casi positivi. 727 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. Entro sabato 28 marzo sarà attivato il padiglione D dell’Ospedale San Filippo Neri per 40 posti COVID-19;

Asl Roma 2 – 15 nuovi casi positivi. 32 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. All’Ospedale Pertini disponibili ulteriori 32 posti letto da lunedì 30 marzo. Casa di Riposo Giovanni XXIII: gli anziani ospiti positivi saranno trasferiti in altre strutture ospedaliere. Si sta monitorando la comunità dei Padri Paolini per la positività di 2 religiosi già ricoverati;

Asl Roma 3 – 10 nuovi casi positivi. 2 decessi: uomo 85 anni e donna 82 anni con pregresse patologie. 448 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. Si sta attrezzando il piano terra dell’Ospedale Grassi per attivare ulteriori 25 posti letto dedicati, di cui 8 di terapia intensiva COVID-19;

Asl Roma 4 – 10 nuovi casi positivi. Deceduta donna di 88 anni alla RSA Madonna del Rosario di Civitavecchia. 898 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. Isolata RSA Madonna del Rosario di Civitavecchia che diventerà una struttura per pazienti COVID-19 in isolamento domiciliare. L’Ospedale San Paolo ha trasformato il reparto di medicina in reparto dedicato a COVID-19;

Asl Roma 5 – 25 nuovi casi positivi. Deceduto uomo di 87 anni. 1.007 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. Dal 28 marzo disponibili ulteriori 18 posti di terapia intensiva. L’Ospedale di Palestrina viene inserito nella rete dedicata a COVID-19.;

Asl Roma 6 – 17 nuovi casi positivi. 3 i pazienti sono guariti. 80 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. All’Ospedale dei Castelli saranno attivati ulteriori 70 posti dedicati. Entro sabato 28 marzo disponibili ulteriori 7 posti di terapia intensiva;

Asl di Latina – 10 nuovi casi positivi. 10 i pazienti che sono guariti. 2.153 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. All’Ospedale di Gaeta operativi 12 posti letto dedicati. Attivati ulteriori 22 posti letto COVID-19 all’Ospedale Goretti di Latina e 6 posti di rianimazione COVID-19. Da attivare ulteriori 68 posti letto;

Asl di Frosinone – 47 nuovi casi positivi di cui 18 alla Casa di riposo di Fiuggi, 13 riferibili al cluster di Ini Città Bianca e 9 al cluster del San Raffaele di Cassino. Deceduto uomo di 85 anni al San Raffaele. 119 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. All’Ospedale Spaziani di Frosinone da attivare ulteriori 5 posti letto di terapia intensiva;

Asl di Viterbo – 15 nuovi casi positivi. Deceduto uomo di 81 anni con patologie pregresse. 923 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. Attivati ieri ulteriori 30 posti di malattie infettive e ulteriori 12 posti di terapia intensiva entro il 30 marzo all’Ospedale Belcolle;

Asl di Rieti – 25 nuovi casi positivi di cui 14 riferiti al cluster della Casa di Riposo Santa Lucia che è stata isolata. 11 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. Entro domani saranno attivati ulteriori 18 posti letto COVID-19 all’Ospedale De Lellis. Partiti i controlli su 5 case di riposo del territorio;

Policlinico Umberto I – 3 decessi: uomo 82 anni, uomo 68 anni, donna 84 anni. Stasera finiscono i lavori del secondo piano del COVID HOSPITAL 5 Eastman che riprenderà la piena attività. Da domani disponibili ulteriori 12 posti letto COVID-19 e 6 posti letti di sub intensiva;

Azienda Ospedaliera San Giovanni – 40 posti letto di pneumologia a disposizione della rete entro il 30 marzo. Disponibili al trasferimento di pazienti per liberare posti di radioterapia e di ostetricia per la rete regionale;

Azienda Ospedaliera Sant’Andrea – Attivati ieri sera ulteriori 25 posti letto COVID-19 a pressione negativa. Domani saranno attivati ulteriori 25 posti e lunedì 30 marzo ulteriori 5 posti;

Policlinico Gemelli – Operativi ulteriori 43 posti letto di malattie infettive e entro il 30 marzo ulteriori 38 posti di terapia intensiva al COVID HOSPITAL 2 Columbus;

Spallanzani – Deceduti 2 uomini di 80 anni con patologie pregresse;

Policlinico Tor Vergata – Guarito 1 paziente. Completato lo svuotamento della torre 8 per rendere operativo il COVID HOSPITAL 4 Tor Vergata per 80 posti. Da domani disponibili ulteriori 10 posti di terapia intensiva;

Azienda Ospedaliera San Camillo – Entro questa sera operativi 8 posti letto di sub intensiva. Ulteriori 17 posti letto di degenza ordinaria entro il 30 marzo e ulteriori 18 posti letto a bassa intensità il 3 aprile;

Ospedale Pediatrico Bambino Gesù – Guarito 1 dei 6 bambini positivi. Gli altri 5 bambini positivi sono in buone e stabili condizioni;         

Università Campus Bio-Medico – Disponibilità ad attivare il COVID Center con 9 posti letto di terapia intensiva dal 1 aprile e 31 posti letto ordinari entro il 20 aprile.  


Condividi la notizia:
26 marzo, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR