--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Anche tu redattore - Viterbo - La segnalazione di Rocco Bruno

“Anche il monumento ai Caduti non è tenuto come si deve”

Condividi la notizia:

Viterbo - Il monumento ai Caduti

Viterbo – Il monumento ai Caduti

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – La trascuratezza dei monumenti ai Caduti non è una prerogativa solo del monumento Aves.

Anche il monumento cittadino ai Caduti non è tenuto come si conviene. Ci sono due pennoni dove per un solo giorno all’anno sventolano il tricolore e la bandiera cittadina. Negli altri giorni, evidentemente, la giunta di turno con tutte quelle che si sono succedute, oppure a chi ha in gestione il monumento, non interessa, ricordare e onorare i cittadini caduti.

Immaginate un Vittoriano dove l’alzabandiera si effettua in pompa magna la mattina del 4 novembre, la sera stessa si ammaina la bandiera. E ci rivediamo il prossimo anno. Bel modo di onorare i Caduti.

Sui pennoni, le bandiere dovrebbero essere sempre issate e integre. La sera del 3 novembre, l’ammaina bandiera per poi effettuare il 4 l’alza bandiera commemorativa. Hanno paura che qualcuno le rubi, tagli i cavi, vandalizzi il monumento. Idiozie. Ci sono dispositivi di controllo in commercio che fanno al caso nostro o non lo sanno?

Sono i “nostri Caduti” e non ce ne possiamo ricordare solo nelle date ufficiali, vivendole magari come una rottura di scatole. Così come non dobbiamo permettere, manifestazioni durante, che “L’onno del Piave”, venga infangato da sottofondi di parte, non dobbiamo consentire a noi stessi di ridurre il sacrificio di chi ha perso la vita per consentirci di essere oggi quello che siamo, ad una mera questione di bilancio o di carenza di fondi.

Rocco Bruno


Anche tu redattore – le segnalazioni dei lettori

Chiediamo a tutti i lettori di segnalare ogni situazione interessante giornalisticamente.

Un ingorgo nel traffico, una festa, una sagra, un incidente, un incendio o qualsiasi situazione che secondo voi merita attenzione a Viterbo e in tutta la Tuscia. Basta azionare il telefonino, fotografare e scrivere due righe con nome e cognome inviandole alla redazione, specificando se si vuole essere citati nell’articolo e/o come autori delle foto, e far riferimento all’iniziativa “Anche tu redattore”. In ogni caso va inserito un proprio contatto telefonico (preferibilmente cellulare) che, ovviamente, non sarà reso pubblico. Le foto e i video devono essere realizzate da chi fa la segnalazione. Alcuni tipi di segnalazione, per chiari motivi legali e giornalistici, non possono essere pubblicate senza firma esplicita con nome e cognome. Tusciaweb si riserva di pubblicare o meno a propria assoluta discrezione le segnalazioni.

Insieme potremo fare un giornale sempre più efficace e potente al servizio dei cittadini della Tuscia. I materiali inviati non vengono restituiti e divengono di proprietà della testata.

Tutti i materiali inviati alla redazione, attraverso qualsiasi forma e modalità, si intendono utilizzabili in ogni forma e modo e pubblicabili. I materiali non vengono restituiti. Le foto verranno marchiate con “Tusciaweb copyright”.

Puoi inviare foto, video e segnalazioni contemporaneamente a redazione@tusciaweb.it e redazione.tusciaweb@gmail.com. In questo caso i testi vanno inviati in allegato in word.

Puoi anche usare WhatsApp con questo numero 338/7796471 senza nessun costo.


Condividi la notizia:
28 marzo, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR