Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Parigi - Il presidente francese: "Serve una scelta di solidarietà"

Coronavirus, Macron: “Siamo vicini all’Italia, no a un’Europa egoista”

Condividi la notizia:

Emmanuel Macron

Emmanuel Macron

Parigi – Coronavirus, Macron: “La Francia è con l’Italia, no a un’Europa egoista”.

“In questa crisi mondiale l’Italia ci ha preceduto e noi ne abbiamo tratto la lezione”. A parlare è il presidente francese Emmanuel Macron in un’intervista rilasciata a Repubblica. 

Macron si sofferma sull’emergenza coronavirus e specifica che “la Francia è al fianco dell’Italia”.

Poi il passaggio sull’Europa e una politica condivisa. “Non voglio un’Europa egoista e divisa – specifica –. Non supereremo questa crisi senza una solidarietà europea forte, a livello sanitario e finanziario”.

E ancora: “L’Unione europea – aggiunge – la zona euro, si riducono a un’istituzione monetaria e a un insieme di regole che consentono a ogni stato di agire per conto suo? O si agisce insieme per finanziare le nostre spese, i nostri bisogni in questa crisi vitale? Voglio che si faccia pienamente questa scelta di solidarietà“.

Il riferimento anche alla crisi sanitaria e al modello di reazione dell’Italia. “In Francia – specifica Macron – abbiamo preso le misure più forti e al più presto. Abbiamo adottato, dinanzi a un numero di casi simile, le misure di restrizioni sociali qualche giorno prima dei nostri partner europei. Non me ne do alcun merito perché la scienza ci ha illuminato e l’Italia ci ha preceduto in questa crisi che abbiamo potuto trarne le lezioni per noi stessi. Abbiamo imparato dalle esperienze dolorose dell’Italia e dalle decisioni coraggiose prese dal vostro governo: molti paesi europei giudicavano eccessive tali restrizioni, oggi tutti le attuano perché sono indispensabili nella nostra guerra contro il virus“.


Condividi la notizia:
28 marzo, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR