--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Dopo i focolai nelle strutture in altre province del Lazio, dai comuni relazione ad Asl e prefettura

Coronavirus, va fatto il punto sulla situazione nelle case di riposo

Condividi la notizia:

Casa di riposo - Anziano su una sedia a rotelle - Immagine di repertorio

Casa di riposo – Anziano su una sedia a rotelle – Immagine di repertorio

Viterbo – Case di riposo, Asl e prefettura scrivono ai comuni per fare il punto della situazione, nel pieno dell’emergenza Coronavirus.

Per gli ospiti, soggetti fragili e per gli operatori, sono luoghi su cui prestare massima attenzione, visti anche i focolai che sono emersi in altre province del Lazio, facendo salire il numero di positivi al virus e decessi.

“Nel capoluogo – spiega il sindaco Giovanni Arena – ce ne sono cinque. Operano con soggetti deboli, vista l’età e devono poter lavorare nella massima sicurezza, soprattutto disponendo dei dispositivi necessari.

Per la salute dei pazienti e anche per dare una certa tranquillità anche alle persone che prestano la loro opera all’interno”.

Dalle risposte, dati certi sulla situazione, un quadro preciso delle diverse realtà provinciali.


Condividi la notizia:
31 marzo, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR