--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Coronavirus - Montefiascone - L’assessore Paolo Manzi e Tonino Fiani (Asvom Odv) fanno il punto della situazione del lavoro svolto dal centro operativo comunale attivo dal 9 marzo

“Covid-19, in venti giorni 200 interventi e 500 chiamate arrivate al Coc”

di Michele Mari
Condividi la notizia:

Montefiascone - Coronavirus - Il Centro operativo comunale

Montefiascone – Coronavirus – Il Centro operativo comunale

Montefiascone - Coronavirus - Il Centro operativo comunale

Montefiascone – Coronavirus – Il Centro operativo comunale

Montefiascone - Coronavirus - Il Centro operativo comunale

Montefiascone – Coronavirus – Il Centro operativo comunale

Montefiascone - Coronavirus - Il Centro operativo comunale

Montefiascone – Coronavirus – Il Centro operativo comunale

Montefiascone – “Covid-19, in venti giorni 200 interventi e 500 chiamate arrivate al centro operativo comunale”. L’assessore comunale alla protezione civile Paolo Manzi e il presidente dell’Asvom Odv Tonino Fiani fanno il punto della situazione dei primi venti giorni di lavoro svolto dal centro operativo comunale (Coc) attivato il 9 marzo per l’emergenza coronavirus.

Il bilancio dell’epidemia di Covid-19 a Montefiascone è, al momento, di due morti, quattordici positivi e 34 persone in isolamento. Per questo l’allerta è massima da parte delle autorità.

“Il centro operativo comunale – spiegano Paolo Manzi e Tonino Fiani – è stato attivato, su disposizione del sindaco, il 9 marzo. Da venti giorni è operativo 24 ore su 24: di giorno con il presenziamento dei volontari dell’Asvom Odv mentre di notte con la deviazione di chiamata verso i cellulari dell’associazione. Giornalmente al Coc operano, in media, cinque volontari: due addetti alla segreteria mentre altri tre per gli interventi sul territorio. Inoltre è stata attivata anche la sala radio”.

Costante al centro operativo comunale è la presenza dell’assessore Paolo Manzi, delegato dal sindaco, e del presidente dell’Asvom Odv Tonino Fiani per fronteggiare eventuali criticità o particolari situazioni legate all’emergenza.

“In questi primi venti giorni dell’emergenza – continuano l’assessore e il presidente dell’Asvom Odv – abbiamo risposto a cinquecento chiamate ed effettuato duecento interventi per consegnare generi alimentari e medicinali alle persone in quarantena o alle fasce deboli. Invece per quanto riguarda le persone risultate positive al Covid-19, sono gestite direttamente dalla Asl. In media l’Asvom effettua dieci interventi al giorno per la consegna a domicilio di spesa o medicinali e i volontari rispondono, in media, a venticinque chiamate giornaliere, con le quali i cittadini chiedono interventi e informazioni sull’epidemia e come meglio affrontarla”.

Il centro operativo comunale è in contatto diretto con i carabinieri di Montefiascone, con la sala operativa della regione Lazio, con il comando della polizia locale, con la Asl e con gli uffici del settore servizi sociali del comune, per fronteggiare qualsiasi tipo di richiesta e necessità della popolazione.

“Il Coc è in contatto costante – aggiungono Tonino Fiani e Paolo Manzi – con i carabinieri di Montefiascone, con la polizia locale, con la regione Lazio, con la Asl e con l’ufficio dei servizi sociali del comune. Ringraziamo tutti loro per la costante collaborazione per aiutare in questo periodo emergenziale la popolazione per qualsiasi necessità. Un particolare ringraziamento va ai volontari della protezione civile che con grande spirito di sacrificio e partecipazione sono attivi da venti giorni per fronteggiare l’emergenza con un grande spirito altruistico”.

L’assessore Paolo Manzi e Tonino Fiani rivolgono infine un appello alle attività commerciali e ai cittadini.

“Dopo la donazione di generi alimentari di un supermercato della città – concludono i due – il nostro appello e quello del sindaco è che chiunque ne abbia la possibilità, dai commercianti ai singoli cittadini, possa donare generi alimentari per le persone in difficoltà chiamando la sala operativa dell’Asvom allo 0761826994. Passeranno degli addetti per il ritiro della merce che sarà consegnata alle persone bisognose. Inoltre chiunque avesse delle difficoltà, può contattare l’Asvom. Sottolineiamo che i generi alimentari d’aiuto saranno recapitati soltanto a quelle persone con comprovata necessità dopo la verifica da parte del centro operativo comunale e del settore dei servizi sociali del comune”.

Michele Mari


Condividi la notizia:
30 marzo, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR