--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Economia - Lo fa sapere il presidente di Confimprese: "Si tratta di misure che attiveranno prestiti a tasso zero"

“Emergenza Coronavirus, fino a 10mila euro di agevolazioni regionali”

Condividi la notizia:

Economia

Economia

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Confimprese informa che la Regione Lazio ha provveduto a stanziare ingenti somme a favore di imprese e professionisti.

Si tratta di misure che attiveranno prestiti a tasso zero e garanzie per circa 450 milioni di euro, con modalità di accesso veloci e semplificate al massimo.

Di fatto nel Lazio è la prima risposta alla crisi economica generata dal Coronavirus pensata per sostenere gli operatori economici, anche piccoli e piccolissimi in una fase di fortissima contrazione, quando non di blocco, della loro attività. 

Nel sito Fare Lazio è aperta una nuova Sezione Emergenza Cpvid-19.

Sono finanziamenti per la liquidità delle Mpmi – del Fondo Rotativo Piccolo Credito, destinato a erogare con modalità semplificata prestiti alle imprese danneggiate dall’epidemia di Covid – 19 per la copertura del fabbisogno di liquidità.

I 55 milioni – che saranno accessibili su Fare Lazio a partire dalla prima decade di aprile saranno destinati a prestiti di liquidità di piccola entità (10mila euro, a tasso zero), di una durata di 5 anni, con un anno di preammortamento per aiutare le micro, piccole e medie imprese e partite Iva del Lazio a superare il momento di difficoltà generato dal forte rallentamento dell’attività provocato dall’emergenza coronavirus.

Tipologia aziende interessate:
Società di capitali, di persone, ditte individuali e liberi professionisti.
Tempi per la delibera (concessione del finanziamento) 15 gg.;
Condizioni del finanziamento:
• tasso 0 rimborsabile in 5 anni (1° anno preammortamento – dal 2° al 5° anno rimborso del solo capitale).
Elenco documenti da presentare in fase istruttoria della domanda:
• Certificato attribuzione partita iva;
• Bilanci 2017 – 2018;
• Per le società di persone unico 2017-2018;
• Ricevute deposito bilanci;
• Dichiarazione redditi per anni 2017-2018 (dich.2018/19);
• Ricevute dichiarazione redditi;
• Numero matricola INAIL e INPS se dipendenti in carico.
I richiedenti dovranno accreditarsi al sito e registrarsi per poter effettuare la domanda.
Confimprese Viterbo, potrà supportare e sostenere associati e aziende non associate nell’espletamento tecnico della pratica.
Per ogni informazione siamo disponibili tramite mail confimpreseviterbo@gmail.com

Gianfranco Piazzolla
Presidente Confimprese


Condividi la notizia:
28 marzo, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR