Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Blera - E' uno dei versi della canzone che Luca Cionco, voce degli Hotel Supramonte, ha voluto dedicare al batterista dei Costa Volpara Roberto Galli - Ieri la tumulazione in forma ristrettissima - La sindaca Tolomei: "La notizia ci ha tolto il fiato"

“Hai coperto con la luce del sole le nuvole più nere…”

Condividi la notizia:


 

Roberto Galli

Roberto Galli

 

Luca Cionco, vocalist degli Hotel Supramonte

Luca Cionco, vocalist degli Hotel Supramonte

Viterbo – “Hai coperto con la luce del sole le nuvole più nere…”. E’ uno dei versi della canzone che Luca Cionco, voce degli Hotel Supramonte, ha voluto dedicare a Roberto Galli, il batterista dei Costa Volpara, trovato morto venerdì mattina.

“Non posso fare altro – scrive Cionco su Facebook – che dedicarti la mia preghiera scritta per te”.

Un video in bianco e nero dove si vede Cionco con la chitarra che canta. “Non ci sarà nessuno lì a salutarti, te ne sei andato da solo in questo viaggio. Certo, ci potevi avvisare senza tenerci all’oscuro. Hai coperto con la luce del sole le nuvole più nere.

Anche il tuo Dio sarà un saluto lontano, una preghiera,una lacrima nel sorriso di un ricordo. Forse proprio adesso perché non vuoi che si sappia con quale ritmo tu scandisca la tua fuga dalla vita. Ed ora vedo due sorrisi, entrambi in 4/4 che giocano e irridono la morte e la vita unica sorte.

E’ per tutti quelli come te… che saltarono la corda. Non si cerchi verità, ma solo perdono e misericordia. A volte una croce pesa troppo, soprattutto se si è soli, una mano cerca con fatica, un’altra che la tenga in vita.

Metre corri e balli sulle note che tolgono il respiro, io li lascio al vento per te i miei piccoli pensieri… Ciao Robe’!”.

La notizia ha sconvolto l’intera comunità di Blera. Ieri alle 15 si è svolto il funerale in forma ristrettissima. Alla cerimonia solo i parenti più stretti del musicista. “Anche se – racconta la sindaca di Blera Elena Tolomei – su Facebook proprio a quell’ora si sono susseguiti messaggi per Roberto. Come se tutti avessero voluto stringersi accanto a lui”.

Poi: “La notizia – ammette Tolomei – ci ha sconvolto. Roberto era una persona brava, bella e positiva; era molto amato da qualsiasi generazione e si faceva volere bene. E’ stato devastante per tutti apprendere questa notizia. Questo momento di isolamento sociale è stato troppo forte per lui che pur non essendo morto per il virus è stato comunque una vittima di quello che sta accadendo in Italia. Questa cosa ci ha fatto mancare il fiato”. 


Articoli: Il ricordo dei Costa Volpara: “È stato un privilegio suonare al tuo fianco”Trovato impiccato in casa Roberto Galli, batterista dei Costa Volpara


Condividi la notizia:
29 marzo, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR