Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Ischia di Castro - L'appello dell'imprenditore Marco Squarcia: "Ho concluso dei lavori edili alla capitaneria di Porto santo Stefano più di un anno fa, ma ancora non mi pagano"

“Otto mesi che aspetto i soldi dal ministero delle Infrastrutture…”

Condividi la notizia:

Ischia di Castro

Ischia di Castro

Ischia di Castro – Riceviamo e pubblichiamo – Sono il titolare di una piccola impresa edile della provincia di Viterbo (Ischia di Castro).

La mia impresa ha eseguito dei lavori presso la capitaneria di Porto Santo Stefano, comune di Monte Argentario (Gr), per conto del ministero Infrastrutture di Firenze, lavori che sono terminati nel mese di febbraio 2019.

Per una serie di problemi burocratici del ministero stesso sono stato autorizzato dal Rup del ministero ad emettere fatture il 26 luglio 2019.

A tutt’oggi, a distanza di otto mesi dall’emissione delle fatture e a tredici mesi dalla fine dei lavori, dopo numerosi solleciti effettuati dalla mia impresa al ministero Infrastrutture di Firenze, mi viene sempre risposto che non sono ancora arrivati fondi per pagare le mie fatture, fondi che devono arrivare dal ministero dell’Economia di Roma cioè lo stato stesso, al quale anche io ho mandato un sollecito nei giorni scorsi.

La mia impresa con i pagamenti suddetti deve far fronte alla liquidazione dei fornitori, operai e quant’altro.

Con questa notizia vorrei far capire alla gente come lo stato aiuta noi imprese per le quali vale il motto:  aiutati che Dio ti aiuta.

Marco Squarcia


Anche tu redattore – le segnalazioni dei lettori

Chiediamo a tutti i lettori di segnalare ogni situazione interessante giornalisticamente.

Un ingorgo nel traffico, una festa, una sagra, un incidente, un incendio o qualsiasi situazione che secondo voi merita attenzione a Viterbo e in tutta la Tuscia. Basta azionare il telefonino, fotografare e scrivere due righe con nome e cognome inviandole alla redazione, specificando se si vuole essere citati nell’articolo e/o come autori delle foto, e far riferimento all’iniziativa “Anche tu redattore”. In ogni caso va inserito un proprio contatto telefonico (preferibilmente cellulare) che, ovviamente, non sarà reso pubblico. Le foto e i video devono essere realizzate da chi fa la segnalazione. Alcuni tipi di segnalazione, per chiari motivi legali e giornalistici, non possono essere pubblicate senza firma esplicita con nome e cognome. Tusciaweb si riserva di pubblicare o meno a propria assoluta discrezione le segnalazioni.

Insieme potremo fare un giornale sempre più efficace e potente al servizio dei cittadini della Tuscia. I materiali inviati non vengono restituiti e divengono di proprietà della testata.

Tutti i materiali inviati alla redazione, attraverso qualsiasi forma e modalità, si intendono utilizzabili in ogni forma e modo e pubblicabili. I materiali non vengono restituiti. Le foto verranno marchiate con “Tusciaweb copyright”.

Puoi inviare foto, video e segnalazioni contemporaneamente a redazione@tusciaweb.it e redazione.tusciaweb@gmail.com. In questo caso i testi vanno inviati in allegato in word.

Puoi anche usare WhatsApp con questo numero 338/7796471 senza nessun costo.


Condividi la notizia:
30 marzo, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR