Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tarquinia - Boom di donazioni all'Avis

Trenta sacche di sangue e 150 prenotazioni

Condividi la notizia:

Tarquinia - Avis - Mamma e figlia donatrici di sangue in azione

Tarquinia – Avis – Mamma e figlia donatrici di sangue in azione

Tarquinia - Avis - Mamma e figlia donatrici di sangue in azione

Tarquinia – Avis – Mamma e figlia donatrici di sangue in azione

Tarquinia – Riceviamo e pubblichiamo – Grande successo per la raccolta straordinaria di sangue organizzata a Tarquinia dalla locale sezione dell’Associazione volontari italiani del sangue (Avis).

Grazie all’intervento dell’autoemoteca dell’Avis provinciale, che ha sostato questa mattina nel piazzale dell’ospedale tarquiniese, sono state raccolte 30 sacche di sangue.

Inoltre, ben 150 persone si sono prenotate per le prossime donazioni, tanto che si sta organizzando un’altra mattinata di prelievi, oltre a quella già fissata per il prossimo 24 aprile.

“Sono molto contento – dice Massimiliano Bellini, presidente della sezione Avis di Tarquinia – c’è stata una risposta oltre ogni più rosea aspettativa. Tanti nuovi donatori, di tutte le età, alcuni imparentati tra loro, come una mamma che ha donato assieme alla figlia. Tutto si è svolto in maniera perfetta, nonostante il tempo che è stato necessario per effettuare dei controlli ancora più accurati. Infatti, oltre alla pressione sanguigna e all’emocromo, è stata controllata a ciascun donatore anche la temperatura corporea. Inoltre, i medici sono stati molto scrupolosi e hanno accertato lo stato di salute di ciascun donatore e se c’erano dei sintomi di possibili malattie in atto”. 

“Ringrazio tutti – conclude Bellini – perché ha funzionato il sistema adottato, sono state rigorosamente rispettate le distanze e sia il personale sanitario che i donatori sono stati dotati di guanti e mascherine monouso. A causa del Coronavirus questo è un periodo di emergenza – conclude Bellini – ma voglio ricordare che il sangue serve sempre, tutto l’anno“. 

Avis Tarquinia


Condividi la notizia:
22 marzo, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR