Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Coronavirus - Viterbo - Il rettore Stefano Ubertini: "Un gesto di solidarietà che ci ha colpito molto"

L’accademia cinese delle scienze dona 1500 mascherine all’Unitus

Condividi la notizia:

L'accademia cinese delle scienze dona 1500 mascherine all'Unitus

L’accademia cinese delle scienze dona 1500 mascherine all’Unitus

L'accademia cinese delle scienze dona 1500 mascherine all'Unitus

L’accademia cinese delle scienze dona 1500 mascherine all’Unitus

Viterbo – L’istituto di fisica del plasma dell’accademia cinese delle scienze (Asipp) ha offerto in dono 1500 mascherine protettive ai dipendenti dell’università degli Studi della Tuscia, con i quali collabora nel settore della fusione nucleare.

Il docente Giuseppe Calabrò è stato contattato personalmente dal collega Bingjia Xiao dell’Asipp. Xiao, ospite per un ciclo di lezioni all’ateneo viterbese nel 2015 e membro del dottorato di ingegneria in “Engineering for energy and environment” di Unitus, aveva già offerto in dono 17500 mascherine all’Enea e altre ancora al consorzio di ricerca Create, ma desiderava far sentire in modo diretto la solidarietà dei colleghi cinesi all’università della Tuscia.

Unitus collabora da tempo con l’Asipp sul tokamak East, contribuendo alla realizzazione di un sistema di controllo dello smaltimento degli elevati carichi termici sulla parete metallica, grazie ad un accordo di collaborazione scientifica che prevede il finanziamento dell’istituto cinese di borse di dottorato.

Unitus collabora con Asipp anche per la realizzazione di un impianto sperimentale Dtt (divertore tokamak test) in fase di realizzazione al centro Enea di Frascati.

“Questa solidarietà all’interno del mondo scientifico con un gesto così concreto – ha detto Stefano Ubertini, rettore dell’università della Tuscia – ci ha molto colpito e per questo abbiamo voluto darne notizia”.


Condividi la notizia:
6 aprile, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR