- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

“Il numero di morti è il più basso dal 19 marzo”

Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]

Angelo Borrelli in conferenza stampa [3]

Angelo Borrelli in conferenza stampa

Roma – La giornata delle buone notizie. Dalla sede della protezione civile, oggi, Angelo Borrelli ne dà diverse. 

“Oggi abbiamo 525 nuove vittime. Il numero più basso dal 19 marzo – dice il capo della protezione civile -. Nelle ultime 24 ore abbiamo avuto 2972 nuovi positivi e 819 guariti”. 

In totale, spiega Borrelli, si sono riprese 21mila 815 persone dal Coronavirus; 91mila 246 sono invece gli ammalati. “Di questi 3mila 977 sono in terapia intensiva, con una diminuzione di 17 unità, mentre 28mila 949 sono ricoverati con sintomi. Ma anche qui abbiamo 61 pazienti in meno rispetto a ieri. La stragrande maggioranza dei positivi, 58mila 320, cioè il 64 per cento del totale, è in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi. L’altra buona notizia è che diminuiscono sia i pazienti in terapia intensiva che nei reparti ordinari“.

I nostri ospedali ricominciano a respirare, aveva detto già ieri Borrelli. Una tendenza che si conferma. “Da oggi – spiega il capo della protezione civile – si interrompe il trasferimento dalla Lombardia ad altri ospedali, perché non c’è più bisogno dell’alleggerimento delle terapie intensive. Altro dato positivo viene dallo Spallanzani [4], dove per la prima volta i pazienti dimessi superano i ricoverati”. 

L’appello resta quello a non abbassare la guardia. “Fondamentale – ha detto Borrelli – continuare a stare a casa e a uscire solo per comprovate esigenze”. 

Accanto a lui Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto superiore di sanità. “È iniziata la discesa – ha dichiarato -. Se questi dati si confermano e la diffusione resta bassa potremo cominciare a pensare a una fase 2 di mantenimento”. 


I dati della diffusione del Coronavirus in Italia aggiornati al 5 aprile – Clicca per ingrandire

I dati della diffusione del coronavirus in Italia aggiornati al 5 aprile [5]


Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]
  • Tweet [6]
  • [1]
  • [2]