--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Il giornale di mezzanotte - Montefiascone - Musica - Icastico dopo il grande successo di “Cristo” ha pubblicato un nuovo singolo dal titolo “Alcolico”

“Come Nietzsche sono considerato l’anti Cristo…”

di Michele Mari
Condividi la notizia:

Icastico - Il set di "Cristo"

Icastico – Il set di “Cristo”

Icastico

Icastico

Icastico - Il set di "Cristo"

Icastico – Il set di “Cristo”

Montefiascone – “Come Nietzsche sono considerato l’anti Cristo…”. Il musicista montefiasconese Icastico dopo il grande successo del singolo “Cristo” ha lanciato, pochi giorni fa, la nuova canzone dal titolo “Alcolico”.

Era il 1 novembre 2019 quando uscì il singolo “Cristo” a cui è seguito il video, dai toni scandalistici, del musicista montefiasconese Icastico.

Proprio dai toni scandalistici della clip e della canzone, con una bizzarra reinterpretazione in chiave moderna della parabola del figliol prodigo con Gesù che in un party fuma, beve, fa uso di droghe e gioca a poker, Icastico è stato etichettato come “l’anti Cristo”.

“Da quella canzone e dal successivo video – spiega Icastico – sono stato paragonato a Nietzsche cioè all’anti Cristo. Io sono anche contento di questo appellativo in quanto preferisco di gran lunga essere paragonato a Nietzsche piuttosto che a una delle tante persone che vogliono curare il coronavirus con le preghiere”.

Il singolo e il video hanno avuto un notevole successo. Sulla scia qualche giorno fa Icastico ha pubblicato una nuova canzone dal titolo “Alcolico”, che sulla carta creerà nuove polemiche nel mondo cattolico viste alcune frasi religiose che potrebbero essere considerate come blasfeme.

“Il nuovo singolo Alcolico – aggiunge Icastico – potrebbe far pensare che sia un modo per incentivare all’alcolismo. Ma non è così. Infatti questa canzone è nata durante un mio periodo di astinenza forzata dall’alcol. Probabilmente il 90% delle persone capirà il senso del testo delle parole, mentre un 10% non le apprenderà. Molte persone credenti e cattoliche considereranno la canzone come blasfema ma non è così”.

Sia “Cristo” che “Alcolico” sono due brani che rimarranno impressi alla figura del musicista montefiasconese.

“I due singoli – conclude Icastico – sono nati per provocare, per produrre un’emozione o un turbamento nelle persone. Che poi in sostanza è la finalità ultima di ogni arte, compresa la musica”.

Michele Mari


Condividi la notizia:
21 maggio, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR