- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

Consiglio comunale: scartata la sala Regia, la sede resta vacante

Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]

La sala regia del comune [3]

La sala regia del comune

Viterbo – Consiglio comunale, la sede è vacante. Con le restrizioni per il Coronavirus, a palazzo dei Priori non riescono a trovare un posto alternativo alla consueta sala.

I gruppi sono trasversalmente concordi nell’abbandonare la convocazione a distanza. Resta da definire dove una quarantina di persone tra consiglieri, giunta e personale possano rivedersi fisicamente.

A giudicare da quanto se ne discute, ormai le settimane sono diventate mesi, pare che in tutta Viterbo non esista un luogo adeguato.

Dopo avere scartato la sala del consiglio provinciale e il teatro dell’Unione, era tornata in pole position la Sala Regia di palazzo dei Priori. Senza avere fatto i conti con la sanificazione, indispensabile e da ripetere.

Prodotti specifici e vapore non sono un toccasana per gli affreschi. Non sarebbe solo questo il problema.

In comune si discute (ancora) se sia consentito riunirsi dal vivo. C’è chi sostiene di no. Si devono mantenere le distanze.

Tesi contestata dall’opposizione, che nei giorni scorsi ha portato pure esempi concreti, come il consiglio regionale, che si riunisce normalmente dopo alcuni accorgimenti apportati alla sala.

Di conseguenza, ne deducono dalla minoranza, non è vietato a prescindere. Come per il gioco dell’oca si ritorna quindi al punto di partenza. Se è consentito farlo, dove farlo?

Dall’opposizione si sono detti anche disponibili a rinunciare al gettone di presenza, per fare fronte a eventuali spese aggiuntive per una sede diversa.

La margherita da sfogliare è ampia: a teatro, dall’Unione a quello di Caffeina o magari all’Unitus. Sale non mancano. Manca verificare la disponibilità. Tuttavia, una soluzione potrebbe essere prossima per trovare una casa a consiglio e giunta.

Anche perché, il 28 maggio, data della seduta straordinaria sull’emergenza Coronavirus si avvicina.

Giuseppe Ferlicca


Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]
  • Tweet [4]
  • [1]
  • [2]