- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

“Marchetti ha una lunga storia criminale, caratterizzata da reati e da un’evasione fiscale colossale”

Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]

Elio Marchetti [3]

Elio Marchetti

Polstrada e finanza in una delle aziende di Elio Marchetti [4]

Polstrada e finanza in una delle aziende di Elio Marchetti

Viterbo – Un “noto imprenditore viterbese dedito al commercio di autoveicoli d’importazione”. Un “soggetto fiscalmente e socialmente pericoloso”. Elio Marchetti viene descritto così dalla Guardia di finanza che ieri, insieme ai poliziotti della stradale, gli ha sequestrato e confiscato beni, disponibilità finanziarie e quote societarie per un valore di circa 4 milioni e mezzo di euro.

Un provvedimento eseguito su ordine della sezione misure di prevenzione patrimoniale del tribunale civile e penale di Roma dopo le indagini che hanno fatto seguito a quelle coordinate dalla procura di Viterbo che il mese scorso [5] avevano portato già al sequestro di beni immobili per un valore di oltre 4 milioni di euro.

“Tra i beni sequestrati – spiegano dalla Guardia di finanza – rientrano auto, moto e un’imbarcazione dal valore di circa 400mila euro, quote di società (operanti nel commercio di auto, moto e attività immobiliari). Tutto riconducibile all’imprenditore ma fittiziamente intestato a due distinte società di capitali”.

I beni sequestrati verranno affidati a un amministratore giudiziario. Così si permetterà la prosecuzione delle attività commerciali nei punti vendita attivi.

“Il provvedimento cautelare – ricostruiscono i finanzieri – è un ulteriore capitolo della laboriosa operazione del 2017 nel corso della quale l’imprenditore è stato denunciato e arrestato [6], insieme ad altre cinque persone, per aver organizzato, in associazione, un sodalizio criminoso dedito stabilmente all’importazione e alla commercializzazione di beni in evasione d’imposta. Attraverso tale sistema fraudolento, basato sull’emissione e sull’utilizzo di fatture per operazioni commerciali inesistenti, la falsificazione di documenti amministrativi e l’impiego di false dichiarazioni sostitutive di atto notorio, l’organizzazione criminale ha potuto omettere il versamento a favore delle casse dell’erario di 5 milioni 400mila euro di Iva e di un milione e mezzo di euro di Ires”.

All’esito delle indagini, le fiamme gialle hanno sviluppavano investigazioni economico patrimoniali, “ricostruendo – aggiunge la Guardia di finanza – la lunga storia criminale di Elio Marchetti, caratterizzata dal compimento di plurimi reati e da un’evasione fiscale pluriennale e colossale, permettendo quindi di evidenziare in capo all’imprenditore una pericolosità sociale e fiscale storica, concreta e attuale. Sembrerebbe infatti aver accumulato, quantomeno dal 2007 al 2017, tramite le numerose persone giuridiche di comodo a lui riconducibili, un notevole debito verso l’erario”.

Gli agenti della stradale, invece, hanno effettuato accertamenti sul patrimonio mobiliare di Marchetti, “quantificandolo – secondo gli investigatori – in oltre cento auto, circa 50 moto e un’imbarcazione da diporto”.

Per i finanzieri, “l’indebito risparmio fiscale ottenuto dai sodali è stato investito collocando i beni sul mercato a prezzi estremamente vantaggiosi, a discapito delle imprese concorrenti operanti nel rispetto della normativa fiscale e con estremo nocumento alle regole a tutela della concorrenza e del mercato. È stata dimostrata l’incoerenza dei modesti redditi dichiarati dall’imprenditore, in virtù di rilevanti investimenti nelle proprie attività commerciali, finanziati in realtà dai profitti delle numerose condotte delittuose commesse nel tempo”.


Articoli: Sequestrati soldi e beni per 4,5 milioni di euro a Elio Marchetti [7] – Sequestri e confische per oltre 4 milioni di euro, ancora guai per l’imprenditore Marchetti [5] – Reati contro il fisco, arrestato Elio Marchetti [6]


Presunzione di innocenza
Per indagato si intende semplicemente una persona nei confronti della quale vengono svolte indagini preliminari in un procedimento penale.

Nel sistema penale italiano vige la presunzione di innocenza fino alla sentenza definitiva. Presunzione di innocenza che si basa sull’articolo 27 della costituzione italiana secondo il quale una persona “non è considerata colpevole sino alla condanna definitiva”.


Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]
  • Tweet [8]
  • [1]
  • [2]