--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - 92 partecipanti si sono sfidati a colpi di quiz tecnici

Sfida in videochiamata per le “Olimpiadi del regolamento”

Condividi la notizia:

Sport - Calcio - Un guardalinee - Foto d'archivio

Sport – Calcio – Un guardalinee – Foto d’archivio

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Le olimpiadi del regolamento. Questo il nome dell’iniziativa ideata dai dirigenti della sezione di Viterbo dell’associazione italiana arbitri. In questi ultimi giorni, i 92 partecipanti si sono sfidati in video collegamento, rispondendo ai quiz tecnici e associativi.

Le domande sono state tratte dalle 750 preparate dal settore tecnico nazionale dell’Aia e che ogni anno vengono somministrate a tutti gli iscritti durante i raduni di inizio campionato. Altri quesiti, riguardanti la vita associativa della sezione, sono stati preparati dall’arbitro benemerito Antonio Miele.

Tutto si è svolto in un clima di grande allegria e partecipazione. Gli organizzatori e ideatori dell’evento, sotto l’attenta guida del presidente sezionale Luigi Gasbarri, sono Ennio Mariani, Antonio Miele, Claudio Petrella, Matteo Centi, Gerardo Simone Caruso, Pierluigi Amadeo e Kacper Zielinski.

Ieri, si sono tenuti i quarti di finale e le semifinali. Domani, domenica 3 maggio, alle 17,30, l’evento clou della manifestazione, con la finale per il terzo e quarto posto tra Francesco Milocco e Francesco Raccanello, mentre la finalissima che sancirà la vincitrice del simpatico torneo sarà tutta colorata di “rosa”.

Infatti, il primo posto se lo contenderanno due arbitri donna: Silvia Stavagna e Arianna Romiti.

“Una finale tutta in rosa – commenta soddisfatto il presidente della sezione di Viterbo dell’Aia, Luigi Gasbarri – che vedrà di fronte due ragazze molto in gamba della nostra sezione. Sono contento che siano due donne a fronteggiarsi nella finalissima. La componente femminile si fa sempre più spazio nel nostro sodalizio, dimostrando che le donne possono dirigere partite di calcio a ogni livello. Ringrazio gli organizzatori del torneo – conclude Gasbarri – e tutti i soci partecipanti.”

Aia, associazione italiana arbitri, sezione di Viterbo


Condividi la notizia:
2 maggio, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR