Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Agricoltura - Secondo il presidente di Coldiretti Viterbo Mauro Pacifici è "una soluzione che permetterà di tutelare i coltivatori e conservare gli equilibri della fauna"

Arriva il modulo per la segnalazione dei danni da cinghiali agli Ambiti territoriali di caccia

Condividi la notizia:

Mauro Pacifici (Coldiretti)

Il presidente della Coldiretti Mauro Pacifici

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Coldiretti Viterbo plaude all’iniziativa dell’Atc Vt1 e dell’Atc Vt2 per la realizzazione del modulo per le segnalazioni di danni da cinghiali.

“La problematica degli ungulati è stata affrontata spesso negli ultimi anni; le segnalazioni ricevute non hanno riguardato soltanto i danni arrecati al settore agricolo ma anche quelli a cose e persone soprattutto se si guarda agli incidenti stradali – afferma Mauro Pacifici, presidente Coldiretti Viterbo -. Come Coldiretti Viterbo e Coldiretti Lazio avevamo già auspicato un metodo di contenimento della fauna selvatica che considerasse, non solo la tutela delle realtà agricole, ma anche la conservazione del nostro ecosistema consci che gli squilibri in natura possono procurare ulteriori problemi”.

I moduli, già scaricabili dai siti web degli Ambiti territoriali di caccia, permetteranno le segnalazioni online della presenza degli animali sugli appezzamenti territoriali così da consentire il pronto intervento degli operatori abilitati. “Questo è un passo importante: con la caccia di selezione si potrà contenere la specie con provvedimenti mirati e attenti – continua Pacifici -. Nella nostra proposta era stata avanzata anche la possibilità d’intervento da parte degli agricoltori stessi, così da contenere i danni che potevano essere arrecati all’azienda agricola; ma i tempi non sono ancora maturi per inserire anche questa possibilità. Ci auguriamo lo diventino presto. Infatti, crediamo che il supporto dei coadiutori ai selecontrollori sia un importante sostegno di prevenzione”.

La segnalazione online sarà uno strumento molto utile, poiché se da una parte aiuterà il contenimento del danno causato dall’animale, dall’altra renderà noto agli enti preposti l’esatta entità numerica dei soggetti colpiti. Infatti, i mancati rimborsi dei danni, a partire da quello del 2014 (da cui sono passati ben sei anni), hanno portato molti a non presentare più le denunce, sfalsando il dato numerico effettivo.

“Noi esortiamo tutte le aziende agricole a utilizzare gli strumenti messi in campo dalle Atc. La compilazione è semplice e chiara; i nostri uffici rimangono comunque a disposizione per aiutare gli agricoltori se mai sorgessero delle complicazioni” conclude il direttore Coldiretti Viterbo, Elvino Pasquali.

Nello specifico, per quanto riguarda l’Atc Vt1 è attivo il servizio di pronto intervento per i danni alle coltivazioni: il modulo è scaricabile e rinviabile online all’indirizzo www.atcvt1.it/avvisi-e-bandi/190-danni-da-fauna-selvatica-online-il-modulo-di-segnalazione-all-atc.html; inoltre è attiva la casella di posta elettronica sosdanniatcvt1@gmail.com per qualsiasi comunicazione.

Invece per l’Atc Vt2 è consultabile il sito atcviterbo2.it ed accedere alla sezione “Agricoltura e ambiente” www.atcviterbo2.it/dettagli/modulistica-indennizzo-danni-segnalazioni-e-prevenzione/2731/.


Condividi la notizia:
17 giugno, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR