Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Musica - Paolo Moricoli: "Nelle lunghe giornate d’isolamento è arrivata la visione di un nuovo incontro, con un retrogusto anni ‘80"

“Cosa siamo noi?”, il nuovo brano di Alessandro Pirolli

Condividi la notizia:

Alessandro Pirolli

Alessandro Pirolli

 

Alessandro Pirolli e Paolo Moricoli

Alessandro Pirolli e Paolo Moricoli

 

Alessandro Pirolli

Alessandro Pirolli

 

Alessandro Pirolli e Paolo Moricoli

Alessandro Pirolli e Paolo Moricoli

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Chiariamo subito una cosa: senza emergenza Covid-19, questo brano non sarebbe esistito e, durante l’estate, avremmo parlato dell’evoluzione di un progetto discografico nato un anno e mezzo fa, in anteprima, al Mini Festival di Viterbo 2018.

Un progetto che sarebbe stato la prosecuzione di un sogno musicale che sta crescendo da quando Alessandro, oggi quasi maggiorenne, aveva tre anni e mezzo e calcava i palcoscenici di Roma e provincia.

Un progetto che è proseguito su Rai 1 a “Ti lascio una canzone” e lo ha portato tante volte a Viterbo, dove è stato coniato il soprannome di “Uragano Pirolli”, e a una “medaglia d’oro” Siae per aver venduto oltre 10mila copie del suo primo singolo (“Finché quando una stella avrai”). 

Un progetto che si è evoluto nel 2019, con lo splendido album “Teen lovers”,  che lo sta tuttora caratterizzando, che è divenuto addirittura un romanzo, scritto in collaborazione con Valeria Pochettino, che veniva presentato nelle scuole del Lazio e non solo.

Fino al Coronavirus, appunto. Poi, come per tutti, la brusca battuta d’arresto di un confino vissuto con la musica nel cuore.

E’ arrivato l’omaggio all’amico che non c’è più Fabrizio Frizzi con la cover di “Hai un amico in me”(https://www.youtube.com/watch?v=ucVTuGPhr1A), in collaborazione con Angelo Maggi, il nuovo doppiatore di Woody, in “Toy story 4”, e di Iron Man nell’universo cinematografico Marvel.

E poi qualcuno ha affermato che “le canzoni nascono da sole, sono come i sogni” e nelle lunghe giornate d’isolamento è arrivata la visione di un nuovo incontro, con un retrogusto “anni ‘80”, in una Roma addirittura idealizzata tra le mura domestiche: “Cosa siamo noi?”, da qualche giorno su tutte le piattaforme musicali (https://www.youtube.com/watch?v=dhSeLdNegzY)!

Non essendo parte del progetto musicale in corso, forse Alessandro non l’avrebbe fatta neanche uscire. Però, siccome ha il grande difetto di ascoltare quasi sempre i miei consigli, visto che a qualcuno era piaciuta tanto, l’ha affidata alla sapienza di quel grande musicista che è Nick Valente e adesso è arrivata la nuova hit dell’estate 2020. Ascoltatela e non vi uscirà più dalla testa.

Fresca, con un sound originale e intelligente, che piacerà ai teen agers ma anche ai cinquantenni. Provare per credere.

D’altronde Alessandro Pirolli non ha ancora 18 anni, ma il suo “idolo” è il “Duca bianco”.Sì, proprio David Bowie. Fatevi due conti.

E poi, appena sarà possibile ancora una volta a Viterbo. 

Paolo Moricoli

 


Condividi la notizia:
28 giugno, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR