Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cronaca - L'appuntamento è per domani nell’area archeologica di Ferento

“Fai bella l’Italia”, a Viterbo un incontro per il recupero del sito di Acqua Rossa

Condividi la notizia:

Il sentiero per le cascate all'Acquarossa

Il sentiero per le cascate all’Acquarossa

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Con la seconda giornata nazionale per la cura dell’ambiente, la federazione agroalimentare e ambientale della Cisl rilancia la campagna “Fai bella l’Italia” assieme alla Fondazione Fai Cisl studi e ricerche e a Terra viva – associazione liberi produttori agricoli.

Sono già tante le iniziative in corso di svolgimento su tutto il territorio nazionale, da parte di segretari e operatori sindacali, cittadini e famiglie, per la pulizia e il recupero di spiagge, parchi pubblici, aree di interesse storico e artistico.

Domani, 4 giugno, anche il segretario generale della Fai Cisl, Onofrio Rota, parteciperà a un’iniziativa organizzata dalla Fai Cisl Lazio. L’appuntamento è nel comune di Viterbo, località Acqua Rossa, dalle 10 del mattino.

“La salvaguardia del territorio e del patrimonio paesaggistico sono per noi prioritari – spiega il segretario generale della Fai Cisl Lazio Claudio Tomarelli -. Abbiamo scelto di recuperare il sito di Acqua Rossa, nell’area archeologica di Ferento, la cui fondazione risale a prima degli Etruschi e con tracce che risalgono al neolitico: un modo per sensibilizzare la cittadinanza e la politica nazionale e locale verso la difesa dell’ambiente e dell’immenso tesoro che si trova nella nostra regione”.

Parteciperanno all’iniziativa anche il sindaco di Viterbo Giovanni Arena, il segretario generale della Cisl Viterbo Fortunato Mannino, dirigenti della Fai Cisl Viterbo e una delegazione di lavoratori.

Il recupero dei territori in abbandono e la valorizzazione del nostro patrimonio storico e paesaggistico – afferma Onofrio Rota – sono strettamente intrecciati con le sfide per l’ambiente, per guardare a un nuovo modello di sviluppo, che sia da leva per la transizione green della nostra economia e spinga la ripartenza del paese a partire dalle nostre filiere agroalimentari e ambientali“.

Insieme alle iniziative sul territorio e a un sondaggio lanciato online, la Fai Cisl ha organizzato, in occasione del 5 giugno, giornata mondiale per l’Ambiente, un webinar che sarà trasmesso alle 15 sulla pagina Facebook della federazione. Oltre a Onofrio Rota, parteciperanno Ermete Realacci, presidente di Symbola, Valerio Rossi Albertini, ricercatore e divulgatore scientifico del Cnr, Roberto Morassut, sottosegretario al ministero dell’Ambiente. Concluderà l’incontro Annamaria Furlan, segretaria generale della Cisl.

Fai Cisl


Condividi la notizia:
3 giugno, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR