Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Roma - Tra oggi e il 15 giugno - Dal 1° luglio dovrebbe ritornare tutto alla normalità

Fase 2, riaprono le frontiere con l’estero

di Daniele Camilli
Condividi la notizia:

Alitalia - Un aereo

Alitalia – Un aereo

Viterbo – Fase 2 del Covid, riaprono anche le frontiere. Ma soltanto alcune. Francia, Spagna, Portogallo, Slovenia, Austria, Grecia e Croazia soprattutto.

Semaforo rosso, invece, verso Finlandia, Germania, Danimarca, Malta, Belgio, Polonia, Romania, Ungheria, Norvegia, Slovacchia, Repubblica Ceca, Ungheria, Romania, Bosnia, Polonia, Montenegro, Ucraina e Russia. Questi stati stanno ancora valutando cosa fare e per il momento non si entra.

Francia

Dal 15 giugno, la Francia richiederà solo un’autocertificazione eliminando i controlli. 

Spagna e Portogallo

Quarantena obbligatoria cancellata per tutti i viaggiatori in Spagna dal 1° luglio.Nei prossimi giorni riprenderanno invece i collegamenti aerei con il territorio iberico. Pronti a ripartire con il turismo anche in Portogallo.

Grecia

In Grecia, che ha adottato apposite linee guida, i turisti provenienti da Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna e Veneto saranno sottoposti a un test una volta arrivati. I voli internazionali, fino al 15 giugno, saranno ammessi solo all’aeroporto di Atene. A tutti sarà effettuato un test e dovranno trascorrere la prima notte in un albergo stabilito. Se il test è negativo il turista che arriva con l’aereo si mette in auto quarantena per 7 giorni. Se il test è positivo, il passeggero viene messo in quarantena sotto controllo per 14 giorni. Dal 15 al 30 giugno i voli internazionali saranno poi ammessi negli aeroporti di Atene e Salonicco, con i passeggeri sono soggetti a test all’arrivo soprattutto se vengono dalle zone maggiormente colpite. Dal 1° luglio in Grecia inizia infine la Fase 3 con i voli internazionali ammessi in tutti gli aeroporti e i visitatori soggetti a test casuali all’arrivo. 

Croazia, Slovenia, Austria

Riapre anche la Croazia, che chiede solo la prenotazione. Stessa cosa in Slovenia. Libera circolazione in Austria dal 15 giugno senza alcun controllo alle frontiere con Germania, Svizzera e Liechtenstein. Va invece definita la situazione con l’Italia, paese tra i più colpiti dall’emergenza Coronavirus.

Daniele Camilli


Condividi la notizia:
3 giugno, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR