Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Carbognano - I consiglieri Rossano Baldinelli Ferri e Marco Caccia

“Impegno comune e Fdi chiedono il rispetto delle regole”

Condividi la notizia:

Carbognano

Carbognano

Carbognano – Riceviamo e pubblichiamo – La gestione dei lavori d’aula è fuori da ogni regola. Per il rilancio della speranza sarà necessario portare regole nel quotidiano agire della politica nell’istituzione locale. Servono per il bene di tutti, per alimentare la qualità della consapevolezza e della partecipazione per lo sviluppo dell’ente locale.

Abbiamo provato con la presentazione degli atti, ordini del giorno e mozioni ma anche con interrogazioni a supporto di un obiettivo che riteniamo debba essere della buona politica: il bene comune. Al contrario non abbiamo ricevuto la risposta attesa. Rispetto a questa chiusura che non ha nulla di politico o di ideologico, ma solamente disinteresse e timore per una necessaria nuova fase fatta di idee e di apertura, abbiamo deciso di rendere pubblico tutto. Vogliamo far comprendere a tutti i paesani che così si va verso un ulteriore momento buio a cui si aggiunge, senza dimenticarlo, il complicato momento di crisi generale.

E’ con le regole che si scrivono le pagine del futuro. Senza inutili derive personalistiche che possono danneggiare l’amministrazione e chi assume decisioni errate che, prima o poi, finiscono per palesare limiti soggettivi, oggettivi e operativi e si confondono e finiscono per confondersi tra diritti negati e favori, in piena confusione gestionale.

Intendiamo disegnare una nuova via, più volte invocata negli atti che abbiamo presentato con nuove strategie di espansione e di inclusione inascoltate (cultura, turismo, strategie per procacciare finanziamenti a beneficio dell’ente locale e delle realtà sociali e di volontariato, strutturare una forma di partecipazione alla vita democratica dell’ente locale medesimo).

E’ giunto il momento di non fermarci alla presentazione degli atti che chiedono il rispetto delle regole, ma di rappresentarne i fatti in altre sedi. Per la politica e, quindi, per noi è una sconfitta, perché significa che nella politica locale non esiste una volontà e spazio per la democrazia dibattimentale, ma se questo è necessario per approdare a forme di rappresentanza diversa ma, ribadiamo, necessaria, siamo pronti anche a questa nuova fase.

Abbiamo chiesto l’istituzione delle commissioni consiliari, di una convocazione regolare della conferenza dei presidenti dei gruppi consiliari per determinare la calendarizzazione degli atti in consiglio, l’istituzione della commissione controllo e garanzia e quella della figura del presidente del consiglio, figura non obbligatoria per i comuni delle nostre dimensioni ma, a nostro modo di vedere, necessaria per quella fase di apertura che riteniamo imprescindibile per vedere aumentata la base partecipativa dei soggetti coinvolti allo svolgimento dei lavori d’aula e della vita democratica del paese.

Al contrario abbiamo assistito all’ultima convocazione del consiglio senza un atto in elenco, con una sequela di intenti non specificati nella convocazione e atti portati in aula senza che i consiglieri convocati ne potessero conoscere i contenuti con un’adeguata tempistica al fine di poter svolgere il loro lavoro nel modo migliore possibile con la conoscenza necessaria degli stessi e per quanto previsto dal Tuel e, più in generale, dalle regole della democrazia consapevole.

Rossano Baldinelli Ferri 
Consigliere lista civica Impegno comune per Carbognano
Marco Caccia
Consigliere Fdi

 


Condividi la notizia:
27 giugno, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR