Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Il giornale di mezzanotte - Cultura - Siglato un accordo per un importante progetto di ricerca, conservazione e valorizzazione del sito archeologico di origine etrusca

La necropoli di Norchia rinasce grazie ai ministeri della Difesa e dei Beni culturali

di Samuele Sansonetti
Condividi la notizia:

Viterbo - La necropoli etrusca di Norchia - La chiesa di San Pietro

Viterbo – La necropoli etrusca di Norchia – La chiesa di San Pietro

Norchia - La necropoli etrusca

Viterbo – La necropoli etrusca di Norchia

Monte Romano - La sottoscrizione dell'accordo

Monte Romano – La sottoscrizione dell’accordo

Viterbo – “Con le sue tombe scavate nei costoni tufacei, Norchia costituisce uno dei più importanti e affascinanti paesaggi archeologici dell’Etruria meridionale. Un raro esempio di architettura etrusca rupestre giunto fino a noi”.

La Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio per l’area metropolitana di Roma, la provincia di Viterbo e l’Etruria meridionale annuncia un accordo di collaborazione tra il ministero della Difesa e il ministero dei Beni e della attività culturali.

Sottoscritto venerdì mattina al poligono di Monte Romano, prevede l’avvio di un importante progetto di ricerca, conservazione e valorizzazione del comprensorio archeologico di origine etrusca.

Situata tra Viterbo e Vetralla, la necropoli appartiene al demanio militare del ramo esercito del poligono di Monte Romano, una delle aree di addestramento più importanti di tutta l’Italia centrale rappresentata dal comandante Giuseppe Maio.

Il nome Norchia potrebbe derivare dalla forma Orcla tramandata dalle fonti alto-medievali. Tanti, nel corso degli anni, gli studi e le ricerche che hanno interessato il sito tra monografie, scavi e indagini sistematiche.

Dopo la firma dell’accordo, tra il vicecomandante militare della Capitale Gerardo Restaino e la Soprintendente Margherita Eichberg, per Norchia inizia una nuova era di rinascita. Presenti a Monte Romano anche il capo ufficio affari generali del comando militare della Capitale Andrea Salvatore, il capo sezione della protezione patrimonio culturale dello stato maggiore dell’esercito Giuseppe Corticchia, il sindaco di Monte Romano Maurizio Testa e il consigliere comunale del comune di Viterbo Stefano Caporossi.

Samuele Sansonetti


Condividi la notizia:
28 giugno, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR