Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Vetralla - Comune - Tomassini (Zelli sindaco) invita a rinunciare al progetto e investire diversamente i soldi

“L’amministrazione rinunci alla pista di atletica”

Condividi la notizia:

Comune di Vetralla

Comune di Vetralla

Vetralla – Riceviamo e pubblichiamo – Siamo ormai al ridicolo e ci sarebbe da ridere se la situazione generale non fosse così grave, assistiamo al delirio di una amministrazione ormai allo sbando ed alla ricerca affannosa del consenso per scroccare un altro mandato.

L’ennesimo spreco a cui stiamo assistendo è l’acquisto di un terreno privato a destinazione agricola nella frazione di Cura, adiacente il parco e la palestra comunale (della quale tra l’altro non si hanno notizie nonostante le promesse), per ben 108mila euro da destinare alla realizzazione di una pista di atletica. 

Un prezzo assolutamente fuori mercato, nonostante tutte le valutazioni di congruità che avranno il coraggio e la faccia tosta di presentare.

Proprio così, in un momento dove regna l’incertezza sul futuro e dove probabilmente l’emergenza economica sarà il maggiore problema da affrontare, vengono sprecate risorse pubbliche un progetti di dubbia utilità, di difficile realizzazione e di complicata manutenzione. 

Nel consiglio comunale di oggi assisteremo alla votazione di questo ennesimo scempio.

Un terreno di 12 mila mq per realizzare una pista di atletica, nemmeno circolare, ma lineare lunga 130 metri. Assurdo. I fondi verrano presi dai finanziamenti già concessi per il quarto stralcio della riqualificazione del centro storico, fondi già destinati a terminare la pavimentazione di via Cassia Interna fino a piazza Vittorio Emanuele. Proprio quel centro storico con il quale si sono per anni riempiti la bocca sulla riqualificazione e sul rilancio; oggi viene abbandonato ed eliminato dal piano pluriennale degli investimenti, messo da parte, senza possibilità di tornare indietro.

Un spreco assurdo, fondi distolti da un’importante opera per destinarli ad un progetto che per vedere la luce avrà bisogno di altri finanziamenti dei quali non vi è traccia, che non produrrà nulla se non ulteriori costi per la gestione e pulizia in primo luogo e la manutenzione negli anni a venire. Il parco “Arnoldo Foa” a Cura è già un esempio di abbandono e incuria, sporcizia ovunque, giochi divelti, alberi crollati, pista di pattinaggio lasciata a se stessa, oltre alla palestra ormai diventata una barzelletta; a tutto questo aggireremo la pista.

Per noi la realizzazione di una pista di atletica , o meglio di un rettilineo lungo 130, il cui utilizzo è quanto meno un’incognita, non è una priorità, non può essere un investimento fa considerasi tale. I vetrallesi devono essere messi a conoscenza di queste singolari operazioni, che oltre ad essere inutili sono fuori luogo ed irrispettose del difficile momento che stiamo vivendo.

Il consigliere Zelli Menegali ha presentato tutte queste obiezioni in commissione ma le risposte sono state come al solito arroganti e di chiusura.

Facciamo un appello alla maggioranza e al sindaco Coppari al fine di ritirare questo progetto ed eventualmente sottoporlo ai cittadini, siamo veramente loro a decidere se una pista di atletica può essere qualcosa di cui la comunità ha bisogno o meno. 

Noi per Vetralla -Zelli Sindaco Roberto Tomassini


Condividi la notizia:
6 giugno, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR