Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Regione Lazio - Così Porrello (M5s): "Visto il travagliato anno appena concluso non è auspicabile alcun rinvio dell'inizio di quello nuovo"

“No ai seggi elettorali nelle scuole”

Condividi la notizia:

Devid Porrello

Devid Porrello

Roma – “La proposta del presidente della Regione Lazio di non usare gli istituti scolastici come seggi per le prossime elezioni è condivisibile. Visto il travagliato anno scolastico appena concluso non è auspicabile alcun rinvio dell’inizio di quello nuovo, nell’interesse del personale, degli studenti e delle loro famiglie.

27 comuni del Lazio dovranno scegliere sindaco e consiglio comunale, credo la regione possa aiutare a far si che le scuole non debbano essere trasformate in seggi elettorali, mettendo a disposizione spazi del patrimonio immobiliare della regione, di Ater, Arsial, delle ex ipab o dei tanti altri enti controllati.

Di concerto con la prefettura non sarà difficile individuare altri spazi idonei, che garantiscano la sicurezza lasciando ai nostri ragazzi la possibilità di andare a scuola.

Siamo disponibili ad aiutare la Regione a mettere in campo soluzioni efficaci e idonee per scaricare dalla scuola questa ulteriore incombenza nel sistema democratico, oltre quella di formare cittadini consapevoli.”

Lo dichiara Devid Porrello, Consigliere M5S Lazio e Vicepresidente del Consiglio Regionale. 


Condividi la notizia:
16 giugno, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR