Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Manifestazione Forza Nuova e ultras a Roma - Zona blindata - Lanci di sassi, bombe carta e bottiglie - Ci sono feriti e persone fermate

Scontri al Circo Massimo, cariche contro forze dell’ordine e giornalisti

Condividi la notizia:

Roma - Scontri alla manifestazione di Forza Nuova e ultras

Roma – Scontri alla manifestazione di Forza Nuova e ultras

Roma – Pomeriggio di violenti scontri per la manifestazione contro il governo organizzata da Forza Nuova e gruppi ultras neofascisti al Circo Massimo. Prima gli inni inneggianti al duce e saluti romani, poi la guerriglia urbana. La zona è blindata, con la polizia che ha schierato anche un mezzo idrante.

La tensione sarebbe diventata incandescente a seguito del rilascio ai cronisti di qualche dichiarazioni da parte di alcuni esponenti dei vari movimenti, decisione che a quanto pare non sarebbe stata gradita dagli attivisti più intransigenti.

Prima sarebbe scoppiata una rissa tra gli stessi partecipanti al sit-in, seguita subito dopo dal lancio di bottiglie di vetro, bombe carta e sassi contro le forze dell’ordine. Da lì un continuo crescendo: sono partire le cariche con tanto di mazze tricolore. Ci sono feriti tra i poliziotti e otto manifestanti sono stati fermati. Aggrediti anche diversi giornalisti presenti sul posto per documentare la manifestazione.  

La sindaca di Roma ha commentato gli scontri su Twitter: “Le violenze da parte di alcuni gruppi di neofascisti, oggi al Circo Massimo, sono vergognose. Roma condanna queste prepotenze inaccettabili. Solidarietà a forze dell’ordine e giornalisti.” 


Condividi la notizia:
6 giugno, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR