Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Roma - La proposta di Fratelli d’Italia illustrata oggi dall’europarlamentare Nicola Procaccini e dal consigliere regionale Sergio Pirozzi

“Un fondo europeo per la prevenzione dei disastri ambientali”

Condividi la notizia:

Nicola Procaccini

Nicola Procaccini

Roma – Riceviamo e pubblichiamo – Un fondo europeo per la prevenzione del rischio sismico, dell’erosione e del dissesto idrogeologico per intervenire prima che si consumino le grandi tragedie.

È il contenuto della proposta che Fratelli d’Italia presenterà al Parlamento europeo e illustrato oggi a Roma alla presenza dell’europarlamentare Nicola Procaccini e del consigliere regionale Sergio Pirozzi, responsabile nazionale del dipartimento emergenze e prevenzione grandi rischi di FdI. 

“Bisogna intervenire prima che le grandi tragedie accadono – ha detto Pirozzi – Serve un fondo che sia al servizio dei cittadini e dei territori, che si possa coniugare con interventi come la salvaguardia ambientale e l’efficientamento energetico. Quasi 73 milioni di abitanti in Europa si trovano in territori a medio-alto rischio sismico”, ha detto l’ex sindaco di Amatrice.

“Su questa iniziativa auspichiamo di trovare una sensibilità ed adesione trasversale – afferma l’eurodeputato Procaccini – e cercheremo di indirizzare meglio anche la destinazione  dei fondi che l’Europa destinerà al New green deal, per salvare vite umane. Dobbiamo fare bene “i compiti a casa” prima che si verifichi una nuova tragedia. È un altro segno della  concretezza della nostra azione in Europa, frutto anche della mia esperienza di amministratore, sindaco della mia città, che ci porta da agire su iniziative  reali e progetti concreti”.

Per il capo delegazione di FdI in Europa, Carlo Fidanza intervenuto in videoconferenza, “si tratta di una proposta qualificante di FdI in Europa.  Non può esistere una programmazione europea senza attenzione ai territori. Per questo daremo battaglia a Bruxelles per ottenere questo fondo dando impulso alla iniziativa di Sergio Pirozzi”. 

La proposta si avvale già di un apposito studio di carattere scientifico, redatto in collaborazione con l’Ingv (istituto nazionale di geofisica e vulcanologia) e sarà arricchito da altri dossier.  

Segreteria Nicola Procaccini


Condividi la notizia:
26 giugno, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR