- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

“Il consiglio valuti la decadenza da consigliere per Cimarello”

Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]

Montefiascone - Il consigliere comunale Luciano Cimarello [3]

Montefiascone – Il consigliere comunale Luciano Cimarello

Sandro Leonardi [4]

Sandro Leonardi

Montefiascone – “Luciano Cimarello incompatibile, deve dimettersi da consigliere”. In sintesi è quello che chiede il capogruppo di maggioranza al comune di Montefiascone Sandro Leonardi, in una lettera inviata al sindaco Paolini, a presidente del consiglio e segretario generale. Valutare la posizione del consigliere comunale Pd.

Secondo Leonardi ci sono i presupposti per valutare l’incompatibilità dell’ex sindaco Pd, col suo attuale di consigliere.

Questo per effetto di una “lite pendente”, così definisce il testo unico degli enti locali, quando ci si trova in un procedimento civile o amministrativo con regione, provincia e comune.

“Con la conseguenza – spiega Leonardi nella lettera, riportando la norma – che per potersi ravvisare l’incompatibilità occorre che i soggetti in conflitto d’interessi siano divenuti parti contrapposte in un procedimento, cioè abbiano assunto la qualità di parti in senso processuale”.

Questo, spiega l’esponente di maggioranza nella richiesta, sarebbe avvenuto. “Visto il ricorso proposto anche dal consigliere Luciano Cimarello contro il comune di Montefiascone al tribunale amministrativo regionale del Lazio”.

La vicenda è quella dei tre tunnel avicoli, dell’azienda che appartiene alla famiglia di Cimarello. A giugno 2019 è arrivata l’ordinanza da parte del comune di abbatterli e ripristinare i luoghi.

Sandro Leonardi parla del ricorso proposto, azione che farebbe scattare la richiesta d’incompatibilità, la cui verifica spetta al consiglio comunale: “per lite pendente instaurata dallo stesso consigliere comunale in qualità di parte ricorrente in un procedimento amministrativo, per cui se ne richiede la decadenza”.


– Capannoni abusivi, ordinata la demolizione [5]


Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]
  • Tweet [6]
  • [1]
  • [2]