Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Il giornale di mezzanotte - Viterbo - Dopo i reportage di Tusciaweb che hanno evidenziato l'assenza di controlli anti Covid e il rischio di possibili furti a Santa Maria in Gradi - FOTO E VIDEO

Coronavirus, erba alta e sicurezza delle strutture, l’Unitus mette tutto a posto…

di Daniele Camilli

Condividi la notizia:

Viterbo – L’università degli studi della Tuscia sistema tutto. E lo fa anche rapidamente. Erba, controlli Covid e sicurezza delle strutture interne a Santa Maria in Gradi, Viterbo. Sede del rettorato.

Nei giorni scorsi, due articoli di Tusciaweb avevano evidenziato tutta una serie di criticità.

La prima, la presenza dell’erba alta in quasi tutto il complesso architettonico, a partire dai chiostri medievali.


Viterbo - Unitus Santa Maria in Gradi - La misurazione della febbre all'ingresso

Viterbo – Unitus Santa Maria in Gradi – La misurazione della febbre all’ingresso


La seconda, l’assenza di controlli anti Covid all’ingresso e all’interno degli edifici. Non solo, ma il reportage di Tusciaweb, con tanto di video e Gallery fotografica, sottolineava anche il rischio di possibili furti. Tenuto conto della possibilità, fino a qualche giorno fa, di poter entrare e uscire a piacimento, così come quella di girare tra corridoi e stanze entrando anche all’interno del sistema museale d’ateneo dove sono conservate sculture, marmi, capitelli. Come pure monitor, computer e proiettori.


La situazione precedente e il rischio di furti – Gallery


Ieri la conferma che tutto è stato messo in ordine. Durante la conferenza stampa voluta dal rettore Stefano Ubertini nel corso della quale l’università ha reso note tutta una serie di misure a favore delle famiglie degli studenti che, considerato il reddito, potrebbero subire nell’immediato le conseguenze economiche dell’emergenza Covid. Una conferenza che ha dato anche la possibilità di attraversare un tratto di edifico e rendersi conto dei cambiamenti avvenuti.


La situazione precedente e il rischio di furti – Video


Innanzitutto il Covid e la necessità di garantire la sicurezza a chi lavora in ateneo e a chi in questi giorni ha libero accesso all’università per studiare, seguire le ultimissime lezioni in vista della pausa estiva oppure sbrigare qualche pratica burocratica.


La situazione precedente, l’erba alta – Gallery


Mentre il giorno in cui è stato girato il video che testimoniava i rischi appena descritti all’ingresso dell’ateneo, in via Santa Maria in Gradi, sostanzialmente non c’era nessuno o chi c’era aveva dato libero accesso alla struttura, ieri mattina sul portone c’erano almeno tre persone. Due controllavano che tutti avessero le mascherine e si pulissero le mani. Un’altra accompagnava le persone che entravano per assicurarsi che seguissero il percorso prestabilito. Con tanto di porta d’uscita diversa da quella d’ingresso. 

Poi la novità più consistente. La misurazione della febbre appena messo piede dentro l’università. Un apparecchio a scansione facciale che va in automatico, garantendo in tal modo anche il distanziamento sociale tra chi sorveglia e chi accede.


Stefano Ubertini

Viterbo – Il rettore dell’Unitus Stefano Ubertini


Infine, sempre ieri, questa volta in conferenza stampa, il rettore Ubertini ha reso noto un piano per rispettare tutte le disposizioni nazionali in vista della ripresa delle lezioni il prossimo autunno.

“Da settembre – ha infatti detto Stefano Ubertini – verrà largamente garantito il distanziamento minimo richiesto dalla legge. I ragazzi verranno dotati di mascherina filtrante, dispense con igienizzanti saranno presenti in ogni aula, gli orari verranno studiati per ridurre al minimo le possibilità di incontro tra gli studenti dei diversi corsi, il ricambio dell’aria in aula verrà effettuato al termine di ogni lezione, gli orari saranno senza ore di buco, l’inizio delle lezioni verrà sfalsato di 30 minuti e le lezioni stesse verranno svolte fino al tardo pomeriggio e per l’intera settimana. Tutto questo per ridurre al minimo il rischio di aggregazione”.


Viterbo - Unitus - Il complesso di Santa Maria in Gradi

Viterbo – Unitus – Il complesso di Santa Maria in Gradi – L’erba, fino a qualche giorno fa


E’ prevista inoltre la santificazione giornaliera delle aule, dei servizi igienici e degli spazi comuni. Nella aule verranno poi accolti tutti gli studenti nel numero massimo consentito dalle disposizioni sul distanziamento. I ragazzi avranno anche la possibilità di frequentare in presenza una parte consistente delle lezioni, se necessario alternandosi in gruppi. La restante parte delle lezioni verrà seguita a distanza in streaming o in differita. E’ infatti in corso l’allestimento multimediale di tutte le aule con sistemi dedicati di alto livello che offriranno la possibilità di interagire con il docente in aula anche dalla propria abitazione, con domande, richieste di chiarimento e approfondimento. Sarà infine nuovamente possibile assistere a seminari, svolgere esercitazioni e attività pratiche. Il tutto in piena sicurezza.


Viterbo - Unitus Santa Maria in Gradi - Il taglio dell'erba

Viterbo – Unitus Santa Maria in Gradi – Il taglio dell’erba


“Questo è un cambiamento – ha concluso il rettore dell’Unitus Stefano Ubertini – che possiamo definire epocale. Queste modalità didattiche altamente innovative consentiranno un significativo salto di qualità nella didattica anche quando l’emergenza Covid sarà finita. Modalità che potranno essere utilizzate per tutti coloro che solitamente non possono frequentare l’ateneo per esigenze particolari o bisogni speciali. Nonché a favore di studenti lavoratori e fuori sede”.

Daniele Camilli


I reportage di Tusciaweb: Unitus, dove tutto è a disposizione dei ladruncoli – La piccola savana dell’università degli studi della Tuscia


Condividi la notizia:
25 luglio, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR