- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

Incompatibilità di Cimarello, il consiglio è chiamato a votare

Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]

Luciano Cimarello [3]

Luciano Cimarello

Montefiascone - Il consiglio comunale [4]

Montefiascone – Il consiglio comunale

Montefiascone – Incompatibilità di Cimarello, il consiglio è chiamato a votare.

Ieri è stato aggiunto un ulteriore punto all’ordine del giorno del prossimo consiglio comunale fissato per il 3 agosto alle 19,30.

Si tratta della proposta di delibera “contestazione ipotesi di incompatibilità sopravvenuta al consigliere Luciano Cimarello”.

La stessa era stata annunciata qualche giorno fa dal capogruppo di maggioranza Sandro Leonardi.

Nella proposta di delibera presentata ieri come integrazione dell’ordine del giorno del consiglio comunale si spiega nel dettaglio la vicenda.

“Con nota acquisita in data 14 luglio – si legge nella proposta di delibera – è stata richiesta dal capogruppo di maggioranza Sandro Leonardi, copia integrale dell’ordinanza del Tar Lazio al fine di verificare, a tutela della cittadinanza, della stessa maggioranza e con finalità di garanzia per il consigliere di minoranza Luciano Cimarello, la veridicità delle notizie apparse sui quotidiani locali, circa una presunta condanna, in sede di giurisdizione amministrativa, all’abbattimento di una serie di tunnel avicoli”.

Ieri la proposta di deliberazione è stata aggiunta all’ordine del giorno del consiglio comunale che ci sarà lunedì 3 agosto alle 19,30.

“Con successiva nota pervenuta al protocollo – continua la proposta di delibera – lo stesso capogruppo di maggioranza segnalava la situazione di incompatibilità del consigliere Luciano Cimarello, che unitamente all’intero nucleo familiare è risultato destinatario di provvedimento del Tar Lazio che in buona sostanza intima la distruzione dei tunnel avicoli con ripristino dei luoghi”.

Se la proposta di delibera verrà approvata dal consiglio comunale, Luciano Cimarello avrà tempo dieci giorni “per formulare osservazioni o per eliminare le cause di ineleggibilità sopravvenute o di incompatibilità”.

In caso di decadenza del capogruppo de La città nuova entrerà nell’assise comunale Mario Trapè, il primo dei non eletti della stessa lista.

“Si delibera – conclude la proposta – di attivare l’obbligatoria procedura di verifica dell’eventuale causa di incompatibilità e contestare la presunta situazione di incompatibilità nei confronti del consigliere comunale; di assegnare al consigliere comunale Luciano Cimarello il termine perentorio di giorni dieci decorrenti dalla data di notifica di copia del presente atto deliberativo, per formulare osservazioni o per eliminare la causa di incompatibilità”.

Se il consiglio voterà a favore della decadenza di Cimarello quest’ultimo potrà anche fare ricorso al tribunale competente per territorio.

Michele Mari


–  “Il consiglio valuti la decadenza da consigliere per Cimarello” [5]


Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]
  • Tweet [6]
  • [1]
  • [2]