Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Salute - Dopo il -14% di aprile anche i decessi di maggio si confermano al di sotto della media degli ultimi cinque anni

Rapporto Istat-Iss, nella Tuscia il tasso di mortalità scende del 21%

Condividi la notizia:

Viterbo - Belcolle

Viterbo – Belcolle

Viterbo – (s.s.) – Calo drastico dei decessi nella Tuscia.

Il dato emerge dal terzo rapporto prodotto dall’istituto nazionale di statistica (Istat) e dall’istituto superiore di sanità (Iss), presentato a ridosso dell’ultimo weekend.

Secondo lo studio, da gennaio a maggio, nella provincia di Viterbo si sono verificate 1.422 morti di cui 26 causate dal Coronavirus.

L’impatto dell’epidemia nel viterbese è stato molto basso e la variazione dei decessi rispetto alla media degli ultimi cinque anni ha prodotto quasi sempre un segno negativo.

Al -5,7% di gennaio e febbraio ha fatto seguito il +2,3% di marzo che è stato l’unico mese del 2020 fino a questo momento in positivo. Ad aprile e maggio, infatti, calo record con -14,8% e -21,5% di decessi rispetto alla media del quinquennio 2015-2019.

Nel report le provincie sono state raggruppate in tre classi (bassa, media e alta diffusione di Covid-19), sulla base della distribuzione dei tassi standardizzati di incidenza. La Tuscia, visti i pochi contagi accertati dall’Asl di Viterbo, si trova nella classe di bassa diffusione.

Samuele Sansonetti


Condividi la notizia:
13 luglio, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR