Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Lazio - Lo chiede il consigliere di Fratelli d’Italia della regione Antonello Aurigemma per superare l’emergenza Coronavirus

“Si riapra il consiglio regionale al confronto e al dibattito”

Condividi la notizia:

Antonello Aurigemma

Antonello Aurigemma

Roma – “Si riapra il consiglio regionale al confronto e al dibattito per superare l’emergenza Coronavirus. Le imprese, i lavoratori e le famiglie della nostra regione hanno bisogno di risposte e soprattutto di risorse. Noi siamo pronti a dare il nostro contributo, ma non possiamo farlo se tutto questo si affronta attraverso conferenze stampa o post sui social.

Pensiamo a settori completamente abbandonati come il trasporto granturismo, ad alcuni settori dell’agricoltura come quello della floricoltura, per non parlare poi delle problematiche legate alla scuola.

Sono questioni di grande importanza che vanno affrontate con la massima incisività e soprattutto tempestività. Noi siamo disposti a fornire il nostro contributo, per dare le nostre idee e le nostre proposte, per cercare di superare questo momento molto difficile.

Noi riteniamo che l’aula consiliare e le commissioni consiliari siano i luoghi istituzionali preposti, dove il governatore e la sua giunta devono venire per discutere nel merito tutte quelle questioni che interessano la cittadinanza e il territorio. La Giunta non può e non deve scavalcare i consiglieri, che sono stati democraticamente eletti per fornire il proprio contributo, al di là dei colori politici”.

Lo dichiara il consigliere di Fratelli d’Italia della regione Lazio Antonello Aurigemma.


Condividi la notizia:
27 luglio, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR