Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Crisi in comune - Il sindaco Giovanni Arena dopo la riunione con i partiti di maggioranza: "Nessuno di loro vuol far cadere la giunta" - Entro domani il piano di lavoro del primo cittadino per il decoro della città

“Prima la città, poi pensiamo al rimpasto”

di Raffaele Strocchia

Condividi la notizia:

Giovanni Arena

Giovanni Arena

Viterbo – Si è conclusa giusto in tempo per la cena la prima riunione di maggioranza convocata dal sindaco Giovanni Arena nel pieno della crisi della sua amministrazione. “È stato un incontro propositivo – riassume il primo cittadino -, ma le discussioni non sono certo mancate”.

E non poteva essere altrimenti. Di carne al fuoco ce n’era, a partire dalla querelle sulla gestione della piscina comunale. “Entro il 31 agosto (quando scade l’ennesima proroga alla Fin, ndr) la porteremo in votazione in consiglio comunale”, assicura Arena.

Alla riunione di ieri pomeriggio erano presenti il capogruppo della Lega Andrea Micci per il senatore Umberto Fusco, Mauro Rotelli e Massimo Giampieri (Fratelli d’Italia), Giulio Marini e Alessandro Romoli (Forza Italia) e Gianmaria Santucci (Fondazione). Si tratta dei rappresentati dei quattro partiti che compongono la maggioranza. “Nessuno di loro – riporta Arena – ha detto o ha fatto intendere di voler far cadere la giunta. Io ho chiesto, sia all’esecutivo che ai partiti, di non rallentare la macchina amministrativa per questioni che esulano dalla città di Viterbo”. Un esempio? Le elezioni a Civita Castellana, dove il centrodestra tornerà a correre spaccato: Lega e Forza Italia da una parte e FdI dall’altra.

“Presenterò alla maggioranza – annuncia poi Arena – un piano di lavoro con i tre, quattro punti maggiormente indispensabili per il decoro del capoluogo: rifiuti, strade, verde. Cose prioritarie su cui convergere e che dobbiamo assolutamente fare perché la città ne ha bisogno”. La lista sarà pronta per domani, quando è in programma la seconda riunione. E non sarà l’ultima.

“Poi penseremo e procederemo, su indicazione anche dei partiti, al rimpasto degli assessori. Ma – rimarca Arena – prima i risultati per Viterbo” e poi la rivisitazione della giunta, la redistribuzione delle deleghe e i cambi a livello di assessori. “I miei interlocutori – dice il sindaco – hanno condiviso questa scaletta e li ho visti abbastanza soddisfatti”.

Il 24 agosto, intanto, inizia l’inserimento del nuovo personale nei settori del comune e a fine settembre l’urbanistica avrà un nuovo dirigente. “La riorganizzazione della macchina amministrativa, che è un delle prime cose che volevo e avevo chiesto di fare, entra finalmente nel vivo”, chiosa il primo cittadino.

Il confronto di ieri tra Arena e i partiti di maggioranza è arrivato dopo i vari incidenti di percorso che hanno portato a far saltare una seduta di consiglio comunale per approvare il rendiconto (causa uscita di FdI) e la spaccatura sulla gestione della piscina (causa divisione fra FdI-FI e Lega-Fondazione), con conseguente altra seduta saltata per mancanza del numero legale.

Raffaele Strocchia


Condividi la notizia:
18 agosto, 2020

Crisi giunta Arena ... Gli articoli

  1. Crisi in comune, ancora tutto in alto mare
  2. "Hanno 'venduto' Viterbo alla partitocrazia e raccolto solo briciole..."
  3. Luigi Buzzi (Fdi): "La candidatura a sindaco a Civita Castellana può avere avuto un ruolo anche a Viterbo"
  4. “Mentre la città è allo sbando e nel degrado, Arena scherza e fa ironia sulla pelle dei viterbesi ”
  5. "Incomprensioni superate, ora decoro della città e opere strategiche"
  6. "Incredibili le affermazioni inesatte dell'opposizione..."
  7. "La priorità di Viterbo non è la piscina, pensiamo alle cose serie"
  8. "Con questa maggioranza non ci può essere nessuna collaborazione né dialogo"
  9. "Dal sindaco non fantasie ma interventi concreti per far ripartire la città"
  10. "Arena è capace di tutto fuorché di risolvere i problemi..."
  11. "Arena non garantisce neppure la pulizia delle strade, si dimetta e si vada a elezioni"
  12. "Inopportune le dichiarazioni di Arena e Marini, la voglia di stravolgere la realtà non è passata"
  13. "Pronti a fare squadra per il bene della città"
  14. "Gli interessi di partito messi prima del territorio"
  15. "Non c'è niente di peggio della rabbia dei buoni..."
  16. "Il malessere c'era già da tempo, l'abbiamo solo sollevato..."
  17. "In maggioranza a tutti professano fiducia al sindaco ma nessuno ce l'ha"
  18. La crisi entra nel vivo, lunedì Arena incontra i partiti
  19. "Non possiamo permetterci un commissario"
  20. “Ci sarà un rimpasto e Santucci pagherà pegno, nient'altro”
  21. "Io il peggior nemico? Voglio bene al sindaco Arena come a un fratello"
  22. "Il peggior nemico Arena ce l'ha in casa ed è Marini..."
  23. "Marini, Muroni e Achilli firmino la sfiducia ad Arena"
  24. "Col rimpasto di giunta la coalizione ritrovi stabilità"
  25. Anche Muroni e Achilli si autosospendono dalla maggioranza
  26. "Strappassero finalmente la corda, invece di tirarla..."
  27. "Se ci fosse chi vuol far cadere l'amministrazione, dovrebbe andare al Cim..."
  28. Arena pronto ad azzerare la giunta
  29. "Non tollererò più certi atteggiamenti"
  30. Frontini: "Arena sta scrivendo la pagina più triste della storia della città" - Barelli: "Si sancisce una crisi profonda"
  31. "Quando si sta in un partito si rispettano le decisioni prese"
  32. "Basta ricatti e giochini di palazzo..."
  33. Marini (FI): "Non fanno lavorare il sindaco" - Micci (Lega): "Serve la verifica, FdI spieghi che succede"
  34. Marini si autosospende dalla maggioranza e restituisce la delega all'Ambiente
  35. Passa il rendiconto ma la maggioranza è alla resa dei conti
  36. "Il sindaco Arena si dimetta e si vada alle elezioni..."
  37. Arena: "Subito la verifica", FdI ritorna in consiglio e si apre la crisi
  38. "Pronto ad ascoltare proposte, purché non sia un dialogo tra sordi"
  39. "Noi sempre leali in maggioranza e siamo stati presi a calci"
  40. "Il sindaco in consiglio dica se ha ancora una maggioranza"
  41. "Arena apra la crisi dimettendosi e verifichi se ha una maggioranza che lo sostiene..."
  42. "La maggioranza sta mandando in malora la città, Arena si dimetta"
  43. Resa dei conti nel centrodestra, giunta Arena in crisi
  44. "Una crisi senza precedenti al comune di Viterbo"
  45. Fdi non si presenta, salta l'approvazione del rendiconto ed è crisi in maggioranza

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR