Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - E solo il 10% ha l'attestato di prevenzione incendi - Lo rivela un'analisi del Sole 24 ore su dati del Miur

Scuole, nella Tuscia l’83% senza certificato d’agibilità

Condividi la notizia:

Certificazioni di sicurezza nelle scuole italiane

Certificazioni di sicurezza nelle scuole della Tuscia – Clicca per ingrandire

Viterbo – (a.c.) – Solo il 14,8% delle scuole di ogni ordine e grado della provincia di Viterbo ha il certificato di agibilità. E l’82,7% (escludendo quindi una minima percentuale d’istituti di cui non sono disponibili i dati) ne è sprovvisto. A rivelarlo è un’elaborazione del Sole 24 Ore sui dati del Miur – Ministero istruzione, università e ricerca aggiornati all’anno scolastico 2018-19.

Il quotidiano economico ha effettuato una ricerca sulle certificazioni di sicurezza negli istituti scolastici italiani e i risultati che emergono relativamente alla provincia di Viterbo, pur essendo leggermente migliori di quelli della media regionale del Lazio, evidenziano valori nettamente più bassi della media nazionale.

Se, come detto, solo il 14,8% delle scuole della Tuscia ha il certificato di agibilità, ancora meno risultano quelle in possesso della certificazione sulla prevenzione degli incendi: appena il 10,3%. Il 29% ha l’omologazione centrale termica e il 42% ha il collaudo statico.

Particolarmente negativa la situazione delle scuole primarie: in questa specifica categoria solo il 4,8% degli istituti della provincia risulta in possesso delle certificazioni antincendio e solo il 10,7% del certificato d’agibilità.

Spostando il focus sul dato regionale, si scopre che il 13,8% delle scuole del Lazio ha il certificato di agibilità, il 9% la prevenzione incendi, il 21,7% l’omologazione centrale termica e il 30,7% il collaudo statico.

Valori tutti peggiori della media di Viterbo, ma che comunque non devono far esultare, visto che in Italia, seppur mantenendosi quasi sempre in terreno negativo, le medie sono decisamente più alte. Secondo la ricerca del Sole 24 Ore, gli istituti scolastici del Paese risultano in possesso del collaudo statico nel 54% dei casi. Il 38,5% ha il certificato d’agibilità, il 24,7% la prevenzione incendi e il 44,4% l’omologazione centrale termica.


Condividi la notizia:
25 agosto, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR