Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Il giornale di mezzanotte - Viterbo - Comune - Alvaro Ricci (Pd) in consiglio attacca la sua capogruppo per alcune uscite - Di fatto una sfiducia bella e buona

“Quando si sta in un partito si rispettano le decisioni prese”

di Giuseppe Ferlicca

Condividi la notizia:

Viterbo - Alvaro Ricci

Viterbo – Alvaro Ricci

Viterbo -“Quando si sta in un partito si fanno le battaglie ma poi si rispetta quello che un partito decide”. Alvaro Ricci (Pd) non ce l’ha fatta e in consiglio comunale arrivano le bordate alla sua capogruppo Luisa Ciambella. Una sorta di sfiducia bella e buona.

Intervenendo sulla crisi in consiglio comunale, Ciambella ha fatto riferimento all’accordo in provincia, che ha visto il Pd stringere un’intesa col centrodestra.

“Non c’entro nulla con quella roba – ha detto Ciambella – non c’entro con quella parte del Pd che non mi rappresenta e che lo ha scelto”. Un’uscita per la quale il centrodestra sentitamente ringrazia, avendo avuto il pregio di spostare l’attenzione dalle grane in maggioranza ai problemi dentro il Partito democratico.

“Dichiarazioni divisive nel Pd – incalza Ricci – era questa la sede?

Ma per favore… soprattutto da una persona navigata come lei. Oggi parla di fantomatici inciuci della sinistra. Non so di cosa stia parlando”.

Ciambella guardava verso palazzo Gentili. “Per quanto riguarda la provincia – continua Ricci – non ho apprezzato molto quel tipo di accordo, ma si sta in un partito. Se c’è una maggioranza si rispettano le decisioni. Si fanno battaglie ma poi si rispetta quello che il partito decide. Anche quando eravamo più vicini politicamente era così.

Questa mi è sembrata la sede meno opportuna per ipotizzare cose che non ci sono”.

Poco prima, Ciambella era stata ripresa pure dalla maggioranza, sempre sullo stesso intervento. Parlando della telefonata che ha interrotto la seduta la scorsa volta e bloccato l’approvazione del rendiconto. Luigi Maria Buzzi le ha ricordato quanto nella precedente amministrazione l’ex sindaco fosse in contatto telefonico e non, con la parte politica del Pd a lei vicina e il suo massimo esponente.

Quando si dice, uscite non proprio felicissime.

Giuseppe Ferlicca


Condividi la notizia:
7 agosto, 2020

Crisi giunta Arena ... Gli articoli

  1. Crisi in comune, ancora tutto in alto mare
  2. "Hanno 'venduto' Viterbo alla partitocrazia e raccolto solo briciole..."
  3. Luigi Buzzi (Fdi): "La candidatura a sindaco a Civita Castellana può avere avuto un ruolo anche a Viterbo"
  4. “Mentre la città è allo sbando e nel degrado, Arena scherza e fa ironia sulla pelle dei viterbesi ”
  5. "Incomprensioni superate, ora decoro della città e opere strategiche"
  6. "Incredibili le affermazioni inesatte dell'opposizione..."
  7. "La priorità di Viterbo non è la piscina, pensiamo alle cose serie"
  8. "Con questa maggioranza non ci può essere nessuna collaborazione né dialogo"
  9. "Dal sindaco non fantasie ma interventi concreti per far ripartire la città"
  10. "Arena è capace di tutto fuorché di risolvere i problemi..."
  11. "Prima la città, poi pensiamo al rimpasto"
  12. "Arena non garantisce neppure la pulizia delle strade, si dimetta e si vada a elezioni"
  13. "Inopportune le dichiarazioni di Arena e Marini, la voglia di stravolgere la realtà non è passata"
  14. "Pronti a fare squadra per il bene della città"
  15. "Gli interessi di partito messi prima del territorio"
  16. "Non c'è niente di peggio della rabbia dei buoni..."
  17. "Il malessere c'era già da tempo, l'abbiamo solo sollevato..."
  18. "In maggioranza a tutti professano fiducia al sindaco ma nessuno ce l'ha"
  19. La crisi entra nel vivo, lunedì Arena incontra i partiti
  20. "Non possiamo permetterci un commissario"
  21. “Ci sarà un rimpasto e Santucci pagherà pegno, nient'altro”
  22. "Io il peggior nemico? Voglio bene al sindaco Arena come a un fratello"
  23. "Il peggior nemico Arena ce l'ha in casa ed è Marini..."
  24. "Marini, Muroni e Achilli firmino la sfiducia ad Arena"
  25. "Col rimpasto di giunta la coalizione ritrovi stabilità"
  26. Anche Muroni e Achilli si autosospendono dalla maggioranza
  27. "Strappassero finalmente la corda, invece di tirarla..."
  28. "Se ci fosse chi vuol far cadere l'amministrazione, dovrebbe andare al Cim..."
  29. Arena pronto ad azzerare la giunta
  30. "Non tollererò più certi atteggiamenti"
  31. Frontini: "Arena sta scrivendo la pagina più triste della storia della città" - Barelli: "Si sancisce una crisi profonda"
  32. "Basta ricatti e giochini di palazzo..."
  33. Marini (FI): "Non fanno lavorare il sindaco" - Micci (Lega): "Serve la verifica, FdI spieghi che succede"
  34. Marini si autosospende dalla maggioranza e restituisce la delega all'Ambiente
  35. Passa il rendiconto ma la maggioranza è alla resa dei conti
  36. "Il sindaco Arena si dimetta e si vada alle elezioni..."
  37. Arena: "Subito la verifica", FdI ritorna in consiglio e si apre la crisi
  38. "Pronto ad ascoltare proposte, purché non sia un dialogo tra sordi"
  39. "Noi sempre leali in maggioranza e siamo stati presi a calci"
  40. "Il sindaco in consiglio dica se ha ancora una maggioranza"
  41. "Arena apra la crisi dimettendosi e verifichi se ha una maggioranza che lo sostiene..."
  42. "La maggioranza sta mandando in malora la città, Arena si dimetta"
  43. Resa dei conti nel centrodestra, giunta Arena in crisi
  44. "Una crisi senza precedenti al comune di Viterbo"
  45. Fdi non si presenta, salta l'approvazione del rendiconto ed è crisi in maggioranza

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR