Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Scuola - Il commento della responsabile Alessandra Senzacqua: "Solo attraverso la collaborazione riusciremo a limitare i contagi e gestire le emergenze"

Asili nido, la Gea firma il patto di corresponsabilità con la Asl

Condividi la notizia:

Viterbo - Un asilo nido Gea

Viterbo – Un asilo nido Gea

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Un protocollo operativo unico che definisca le azioni utili per la limitazione della diffusione del Covid-19 nelle scuole. Partendo da questo principio fondamentale, la cooperativa sociale Gea s’impegna a sottoscrivere il patto di corresponsabilità per una scuola sicura condiviso dalla Asl di Viterbo con gli istituti scolastici e i responsabili dei servizi educativi sul territorio, nell’ottica di rafforzare lo stato di preparazione del binomio scuola –sanità in ambito provinciale.

Quello scolastico-educativo è infatti uno dei settori trainanti della Gea, impegnata nella gestione di sette asili nido comunali e nell’assistenza scolastica in diversi istituti del territorio. 

“Fin dall’attivazione di ogni servizio, non solo educativo, la cooperativa ha rigorosamente applicato le linee guida di settore per garantire la sicurezza dei propri dipendenti e degli utenti – ha commentato la responsabile dei servizi, Alessandra Senzacqua -. La sottoscrizione di questo patto condiviso con la Asl risulta assolutamente naturale e necessario per noi, in quanto solo attraverso la collaborazione attiva tra enti, gestori dei servizi e famiglie riusciremo a limitare i contagi e gestire al meglio le emergenze”.

Tra gli obiettivi, quello di definire strategie condivise di formazione e informazione rivolte ai referenti Covid delle scuole, a tutto il personale scolastico, agli studenti ed alle famiglie, nell’ottica di individuare una procedura univoca di fronte ai possibili scenari e agli interventi da mettere in campo.

Nello specifico, il protocollo Asl prevede tre fasi attuative (di breve e lungo periodo) che vanno a coprire tutto l’anno scolastico. Una prima fase informativa e di definizione delle strategie con le scuole; una seconda fase progettuale (formazione referenti Covid; comunicazione condivisa per una scuola sicura; progetti di sostegno psicologico e sociale); fino ad arrivare ad una terza fase di monitoraggio da parte di tutti gli attori coinvolti.

Un vademecum che la cooperativa Gea ha già fatto proprio, così da governare al meglio il complesso sistema di gestione di situazioni critiche che si potrebbero generare durante l’anno scolastico.

Cooperativa sociale Gea


Condividi la notizia:
23 settembre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR