Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Anche tu redattore - Viterbo - La segnalazione di Eleonora Celestini

“Cartoni di pizza, involucri e bottiglie vuote nel parchetto di via Carlo Cattaneo”

Condividi la notizia:

Viterbo - Cartoni di pizza, involucri e bottiglie vuote nel parchetto di via Carlo Cattaneo

Viterbo – Cartoni di pizza, involucri e bottiglie vuote nel parchetto di via Carlo Cattaneo

Viterbo - Cartoni di pizza, involucri e bottiglie vuote nel parchetto di via Carlo Cattaneo

Viterbo – Cartoni di pizza, involucri e bottiglie vuote nel parchetto di via Carlo Cattaneo

Viterbo - Cartoni di pizza, involucri e bottiglie vuote nel parchetto di via Carlo Cattaneo

Viterbo – Cartoni di pizza, involucri e bottiglie vuote nel parchetto di via Carlo Cattaneo

Viterbo - Cartoni di pizza, involucri e bottiglie vuote nel parchetto di via Carlo Cattaneo

Viterbo – Cartoni di pizza, involucri e bottiglie vuote nel parchetto di via Carlo Cattaneo

Viterbo - Cartoni di pizza, involucri e bottiglie vuote nel parchetto di via Carlo Cattaneo

Viterbo – Cartoni di pizza, involucri e bottiglie vuote nel parchetto di via Carlo Cattaneo

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Un vero e proprio bivacco. Lasciando tutto in giro senza minimamente preoccuparsi di pulire o di differenziare i rifiuti, dimenticati per terra, disseminati in ogni angolo del parco.

Un gruppo di giovani, evidentemente privi anche delle benché minime regole dell’educazione prima che del senso civico, l’altra notte ha bivaccato nel pacchetto di via Carlo Cattaneo. Riducendolo nello stato indecente testimoniato dalle foto. Che non è che già prima l’area brillasse per pulizia e decoro, ma almeno non si rischiava di imbattersi in bottiglie di vetro ogni metro e mezzo!

Non si sono fatti mancare nulla, questi gentiluomini e gentildonne 4.0: dall’aperitivo con birra e patatine, alla cena con vino, pizza e panini per concludere anche con l’amaro e superalcolici vari. Almeno a giudicare da cartacce, involucri e bottiglie vuote che hanno lasciato in giro per tutto il giardino, deve essere stata anche una festa divertente. Peccato che poi si siano dimenticati di portare via la spazzatura, certi della loro totale impunità, perché tanto chi è che chiede loro il conto?

Parliamoci chiaro: certi reiterati atteggiamenti incivili sono frutto non solo di una cultura primordiale e irrispettosa del bene comune, ma anche dalla consapevolezza diffusa che tanto se sporchi in fondo verrai assolto e nessuno ti dirà nulla.

Senza entrare ulteriormente nel discorso sulla necessità di prevenirli certi comportamenti, e fermo restando che la responsabilità di tali episodi di inciviltà – ovviamente non sporadici, a giudicare dal ritmo con cui i frequentatori notturni del parco riducono in brandelli i giochi e le panchine – resta della maleducazione di certi cittadini, spesso purtroppo giovanissimi, la domanda sorge spontanea: qualcuno, che sia incaricato dal comune o dalla ditta che dovrebbe occuparsi dell’igiene urbana, intende venire a pulire? Perché da sabato notte ad oggi nessuno ha pensato a portare via bottiglie di vetro, cartoni di pizza e residui organici lasciati dai cafoni notturni nel parco.

Un parco che, è bene ricordarlo, è frequentato 365 giorni all’anno da bambini, famiglie e persone anziane. I quali meriterebbero maggiore rispetto.

Eleonora Celestini


Anche tu redattore – le segnalazioni dei lettori

Chiediamo a tutti i lettori di segnalare ogni situazione interessante giornalisticamente.

Un ingorgo nel traffico, una festa, una sagra, un incidente, un incendio o qualsiasi situazione che secondo voi merita attenzione a Viterbo e in tutta la Tuscia. Basta azionare il telefonino, fotografare e scrivere due righe con nome e cognome inviandole alla redazione, specificando se si vuole essere citati nell’articolo e/o come autori delle foto, e far riferimento all’iniziativa “Anche tu redattore”. In ogni caso va inserito un proprio contatto telefonico (preferibilmente cellulare) che, ovviamente, non sarà reso pubblico. Le foto e i video devono essere realizzate da chi fa la segnalazione. Alcuni tipi di segnalazione, per chiari motivi legali e giornalistici, non possono essere pubblicate senza firma esplicita con nome e cognome. Tusciaweb si riserva di pubblicare o meno a propria assoluta discrezione le segnalazioni.

Insieme potremo fare un giornale sempre più efficace e potente al servizio dei cittadini della Tuscia. I materiali inviati non vengono restituiti e divengono di proprietà della testata.

Tutti i materiali inviati alla redazione, attraverso qualsiasi forma e modalità, si intendono utilizzabili in ogni forma e modo e pubblicabili. I materiali non vengono restituiti. Le foto verranno marchiate con “Tusciaweb copyright”.

Tusciaweb non ha nessun obbligo di pubblicazione.

Puoi inviare foto, video e segnalazioni contemporaneamente a redazione@tusciaweb.it e redazione.tusciaweb@gmail.com. In questo caso i testi vanno inviati in allegato in word.

Puoi anche usare WhatsApp con questo numero 338/7796471 senza nessun costo.


Condividi la notizia:
15 settembre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR