Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - No al referendum, Rifondazione comunista aderisce alla manifestazione di giovedì in piazza delle Erbe

“Ci opporremo alla riduzione dei diritti e della democrazia”

Condividi la notizia:

Roberta Leoni

Roberta Leoni

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – A Viterbo il partito della Rifondazione Comunista (Sinistra Europea) aderisce alla manifestazione del Comitato per il no al referendum del 20 e 21 settembre, indetta per giovedì prossimo in piazza delle Erbe.

Da sempre siamo per la piena attuazione della Costituzione, e ancor più per la realizzazione dei suoi valori. Come già in occasione della sciagurata riforma Renzi (sonoramente bocciata dal referendum del 2016), anche stavolta ci opporremo alla riduzione dei diritti e della democrazia.

Con la scusa del risparmio (in realtà pressoché nullo) e sulla base di paragoni e dati truccati (in realtà il numero dei nostri deputati è in linea con quello di molti altri paesi europei), si vuole operare un drastico “taglio” dei rappresentanti dei cittadini.

Questa riforma rischia così di produrre – se unita ai sistemi elettorali vigenti, viziati da tratti maggioritari e anticostituzionali – una pericolosa riduzione del pluralismo politico, culturale e sociale che il nostro ordinamento prevede. No al taglio dei parlamentari, no al furto di democrazia.

Roberta Leoni – segretaria federazione provinciale – Luigi Telli – segretario circolo di Viterbo


Condividi la notizia:
16 settembre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR