Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Roma - Da fine agosto a inizio settembre registrato un +62%

Covid, impennata di pazienti in terapia intensiva

Condividi la notizia:

Coronavirus - Una terapia intensiva

Coronavirus – Una terapia intensiva

Roma – Covid, forte aumento dei contagi e netta crescita delle ospedalizzazioni.

Il monitoraggio indipendente della fondazione Gimbe registra una preoccupante ripresa dell’epidemia in Italia. Nella settimana tra il 26 agosto e il primo settembre, rispetto ai sette giorni precedenti, si evidenzia un incremento del 37,9% dei nuovi casi (9.015, ben 2.477 in più). Crescita ancor più accentuata (+ 52,2%) del numero delle persone attualmente positive: in una settimana + 7.040 (+4.625 nella precedente). Una salita a due cifre anche per altri importanti indicatori: +30% di ricoverati con sintomi (arrivati a 1.380), +62% di quelli in terapia intensiva (107 in tutto) e +15% di decessi (arrivati a quota 46).

Contemporaneamente crescono anche i casi testati 86.515 (+28%) e i tamponi effettuati 116.184 (+24%).

La curva ha avuto un’impennata evidente negli ultimi giorni, associata all’aumento dei casi totali. Se da giugno a luglio le terapie intensive si sono costantemente svuotate, arrivando al numero di 38 totali, da quel momento hanno iniziato a risalire. Prima lentamente, con pochi nuovi ricoverati giornalieri, e poi con un’incidenza sempre maggiore, fino ad arrivare all’ultima settimana, con un’accelerazione che può essere messa in relazione all’aumento delle scorse settimane dei casi totali, quando si è iniziato a superare i mille contagi giornalieri. Ora gli attualmente ricoverati in terapia intensiva sono 107.


Condividi la notizia:
3 settembre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR