Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sassari - Il capo dipartimento dell'amministrazione penitenziaria Petralia: "Perseveranza e abnegazione degli agenti davvero rare"

“Johnny lo Zingaro è il 100esimo evaso latitante catturato”

Condividi la notizia:

L'arresto di Johnny Lo Zingaro

L’arresto di Johnny Lo Zingaro

Sassari – Arrestato questa mattina Johnny lo Zingaro. Al secolo Giuseppe Mastini, 60 anni, era evaso dal carcere di Sassari lo scorso 6 settembre a seguito di un permesso premio.

E’ stato rintracciato alle 8.15 tra Terrada sud e Zuari in provincia di Sassari, in uno stabile adiacente a una officina da fabbro, in località Taniga ed è stato arrestato da uomini del nucleo investigativo centrale della polizia penitenziaria e della polizia di stato. Con la cattura di Johnny lo Zingaro, il NIC della polizia penitenziaria ha raggiunto 100 catture di evasi latitanti.

Il capo dipartimento dell’amministrazione penitenziaria, Bernardo Petralia, ha espresso la sua soddisfazione per il successo dell’operazione: “Nella mia lunga carriera di magistrato ho avuto l’opportunità di avvalermi del prezioso apporto di diversi corpi di polizia, nazionali ed internazionali. Ma la capacità, la perseveranza e l’abnegazione che riscontro ogni giorno negli uomini del NIC della polizia penitenziaria, sotto l’oculata direzione di Augusto Zaccariello, è davvero rara. Lo hanno dimostrato fino ad oggi, continuano a dimostrarlo e sono certo che lo dimostreranno anche in futuro”.


Condividi la notizia:
15 settembre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR